Marco Verdoliva

Marco Verdoliva, noto volto di SportItalia e voce rossonera di Telenova, è intervenuto ai microfoni di CalcioStyle.it per parlare del Milan, della trattativa Arnault-Elliott e non solo.

“Il Milan e Arnault sono sempre più vicini”

Soddisfatto della ripresa della Serie A?

Assolutamente sì, se si ferma il calcio si blocca il motore dell’economia italiana. La nostra è una nazione che vive di calcio e questo sport è un’azienda che ricopre uno dei cinque posti a livello di introiti. Detto ciò, per rispondere a chi è contro alla ripartenza per il rispetto dei morti, rispondo dicendo che ci son morti tutti i giorni e non muoiono solo di coronavirus. Discorso diverso se si considerano i tre mesi di stop, e quindi il nostro campionato potrebbe essere per certi versi falsato.

Giusto chiudere il torneo di Coppa Italia in così pochi giorni?

La Coppa Italia, in tutta sincerità, interessa poco alle grandi società come Juventus e Inter, mentre per il Milan questo torneo rappresenta un obiettivo primario in questo momento. Scaroni si lamenta? Lo capisco, ma per i rossoneri, data la rosa scarsa di cui dispongono, non sarebbe cambiato nulla scendere in campo tra una settimana o tra un mese; purtroppo questa è la verità.

Lucas Paqueta è diventato sempre più un rebus in casa Milan. Giusto cederlo?

Dipende tutto da cosa vuol fare il Milan da grande: se vuole continuare a ragionare da provinciale o se desidera tornare ai vertici. Se dovesse continuare con il progetto attuale allora Paqueta, può restare, anche se non è nemmeno l’ombra del talento che abbiamo visto la scorsa stagione. Discorso inverso se i rossoneri decidono di voler tornare a essere competitivi; se così fosse il brasiliano potrebbe essere ceduto.

Dragowski è il profilo giusto per sostituire Gigio Donnarumma?

Dragowski,anche se tutti spendono belle parole sul suo conto, io dico che non può sostituire un fenomeno come Gigio Donnarumma. Se il Milan vuole aprire un ciclo deve trattenere Gigio, se poi invece vuole diventare “Squadra” da qui ai prossimi dieci anni, a quel punto va bene anche il portiere della Fiorentina. 

Bakayoko ha espresso il desiderio di tornare al Milan. Cosa ne pensi di un suo possibile ritorno?

Premetto col dire che Bakayoko è un centrocampista fenomenale e sarebbe fondamentale per “questo” Milan. È un calciatore capace di giocare davanti alla difesa e anche in coppia a centrocampo in un 4-4-2: potrebbe essere l’uomo in più nello scacchiere tattico non solo del club meneghino ma di qualsiasi altra squadra.

Arnault-Elliott: cosa c’è di vero in tutto ciò?

I contatti tra il magnate francese ed Elliott non si sono mai spenti. La settimana scorsa a Milano si è entrato nel vivo della cessione del club: il Milan e Arnault sono sempre più vicini. Se la trattativa non si è ancora conclusa è per via della pandemia da coronavirus, altrimenti i rossoneri avrebbero avuto già un nuovo proprietario.