Tiziano Crudeli Milan Juventus Inter Mourinho

Il noto giornalista italiano, opinionista della trasmissione Diretta Stadio sull’emittente 7 Gold e acceso tifoso del Milan, Tiziano Crudeli, intervenuto ai microfoni di CalcioStyle.it ha affrontato vati temi che vanno dalle ultime notizie di calciomercato rossonero alla tendenza della Juventus a perdere le finali di Champions League.

“Il Milan ha acquistato Kouassi dal PSG”

Tonali ha sempre affermato di essere Milanista. Secondo lei è giusto che vada all’Inter?
“Non è affatto giusto che Sandro vada all’Inter però, purtroppo, a comandare è il dio denaro e adesso tutte le società possono investire sul mercato comprando un talento come Tonali“.

Donnarumma e Romagnoli andranno via dal Milan?
“Assolutamente no. Gigio Donnarumma resterà al Milan anche nella prossima stagione. Stesso discorso vale per il difensore. Capitan Romagnoli sarà confermato”.

Il Milan ha già concluso qualche affare?
“Ho avuto diverse notizie sul Milan. La prima riguarda un colpo in entrata: la società di via Aldo Rossi ha prelevato dal PSG il giovane centrale difensivo, Tanguy Kouassi. Il giocatore farà parte della rosa del Milan nella prossima stagione. La seconda notizia riguarda Ibrahimovic. Zlatan lascerà il Milan. La società rossonera ha deciso di non puntare su di lui nella prossima stagione”.

Cosa c’è di vero nella trattativa tra Arnault ed Elliott?
“Il Milan in questo momento sta attraversando un periodo strano, nel senso che si vocifera di questa trattativa. Posso dire che è tutto vero e che fino a quando la trattativa non si chiude gli investimenti del Milan non potranno essere sostanziosi”.

Come giocherà il Milan senza una vera punta contro la Juventus?
“Devo ammettere di non essere molto ottimista. Mi auguro che i giocatori a cui verrà concesso maggiore spazio, come Lucas Paqueta e Rafael Leao, rispondano bene e che riescano a fare la differenza dando un contributo sul piano della tenacia e della qualità di gioco. Una cosa di cui bisogna tener conto è lo schieramento in campo. A mio avviso Paqueta deve giocare nel ruolo di trequartista e non a centrocampo: in questo ruolo perde molte delle sue caratteristiche”.

Perché la Juventus non riesce a vincere la Champions League?
“La Juventus non riesce a vincere la Champions League per il seguente motivo. Quando ci sono delle partite chiavi, ci devono essere uno staff tecnico e un allenatore che sappiano leggere bene il gioco avversario e snaturare la propria squadra usufruendo delle caratteristiche dei propri giocatori. Un esempio? I cugini dell’Inter vinsero una Champions League schierando Eto’o terzino. Con ciò voglio dire che con mosse di questo tipo viene fuori il carisma e la competenza dell’allenatore. Quando il Milan vinceva in Champions era superiore a tutte le altre squadre, oggi invece c’è molto equilibrio in campo e la differenza la fa l’allenatore con le sue strategie tattiche. Torno a dire che la Juventus ha vinto tanto in Italia ma in Europa… be’, possono dire quello che vogliono ma è il Milan ad aver vinto sette Champions League”.

Senza calciopoli, l’Inter avrebbe vinto ciò che ha vinto con Mancini e Mourinho?
“Difficile dare una risposta concreta, però credo che l’Inter avrebbe vinto anche se la Juventus non fosse retrocessa in B”.