Il Milan perde 1-0 a San Siro e saluta l’Europa League: eliminazione immeritata per quanto fatto vedere nelle due partite

Un Milan incerottato e molto sfortunato perde 1-0 a San Siro e saluta l’Europa League con notevoli rimpianti. Decide una giocata di Pogba ad inizio ripresa. Pioli, che ad inizio gara deve fare i conti con le assenze di Rebic, Romagnoli, Calabria e Leao, si affida a Castillejo falso nove e manda Ibra inizialmente in panchina. Lo United ritrova Rashford dall’inizio e Pogba dalla panchina. I primi quindici minuti sono di marca ospite ma nonostante un bel giro palla gli inglesi non creano nessun grattacapo a Donnarumma. Pian piano poi esce il Milan che si fa molto pericoloso prima con una percussione centrale di Theo Hernandez, poi con una conclusione ciccata da Calhanoglu dentro l’area e con un destro di Saelemakers dal limite parato goffamente da Henderson. Nell’ultima azione del primo tempo Krunic solo davanti alla porta si divora la rete del vantaggio

La ripresa si apre con l’ingresso di Pogba che ci mette quattro minuti per segnare: Meité non riesce a spazzare una palla nell’area piccola e il francese beffa Donnarumma con un tiro imparabile sotto la traversa. Pioli a questo punto getta nella mischia Ibra e Dalot per Castillejo e Kalulu (ottima la sua prova).Lo svedese ha una grande occasione al minuto 65 ma il suo imperioso stacco di testa viene salvato con un miracolo da Henderson. Finisce sostanzialmente qui. Il Milan ci prova nell’assalto finale ma non riesce a raggiungere il pari e saluta mestamente l’Europa. A Ibra e compagni restano 11 partite per tornarci dalla porta principale.