Il Siviglia batte 3-2 l’Inter e conquista la sua sesta Europa League. Decisivo prima l’errore in attacco e dopo la deviazione di Lukaku nella porta di Handanovic.

Sesto successo in questa competizione per il club spagnolo, che supera l’Inter per 3-2. Restano i rimpianti nerazzurri. Tutti focalizzati sulla personalità, non mostrata in terra tedesca.

Lopetegui, si affida a un 4-3-3 caratterizzato da quantità e qualità. Ocampos, non in perfette condizioni, a comporre il terzetto offensivo con De Jong e Suso.

Conte decide di confermare le ultime scelte: Young a sinistra, D’Ambrosio a destra e – naturalmente – Lukaku e Martinez in attacco.

Partita che si sblocca subito– dal dischetto – grazie al solito Lukaku. Pareggio, di marca iberica, con l’imperioso colpo di testa di De Jong. Ritmo infuocato, con contrasti accesi qua e là. E se l’ex Banega ruggisce, Conte non rimane certamente a guardare. Rendendo, quindi, la partita rovente.

Calcio di punizione di Banega su De Jong – ancora con una zuccata – a segnare.
Punizione per l’Inter e Godin ristabilisce la parità.

Errore di sinistro di Lukaku, a campo aperto, ma il belga, in quest’occasione, spara su Bounou. E, minuti dopo, è sempre l’ex Manchester United a rendersi protagonista, ma in negativo sulla rovesciata di Diego Carlos  devia la palla nella sua rete: 3-2.

L’inter prova a reagire ma nulla da fare. Sesto trionfo per il Siviglia

IL TABELLINO

SIVIGLIA-INTER 3-2

MARCATORI: 5’ rig. Lukaku, 12’ 33’ De Jong, 36’ Godin, 74’ aut. Lukaku

SIVIGLIA (4-3-3) Bounou 6; Jesus Navas 7, Kounde 6.5, Diego Carlos 5, Reguillon 7; Jordan 6, Fernando 6.5, Banega 7; Suso 6 (78’ Vazquez s.v.), De Jong 7.5, Ocampos 6.5 (70’ Munir 6). Allenatore: Lopetegui

INTER (3-5-2) Handanovic 6; Godin 5.5. (89’ Candreva s.v.), De Vrij 6, Bastoni 6.5; D’Ambrosio 5.5. (78’ Moses s.v.), Barella 6.5, Brozovic 6, Gagliardini 5.5 (78’ Eriksen s.v.), Young 5.5; Martinez 5 (78’ Sanchez s.v.), Lukaku 5.5. Allenatore: Conte

Arbitro: Makkelie

Ammoniti: Diego Carlos, Banega (S), Barella, Bastoni, Gagliardini (I)

Espulsi: –