Buona la prima, il Milan in terra irlandese batte per 2-0 lo Shamrock Rovers ed esordisce nel migliore dei modi in Europa League dopo oltre 600 giorni di astinenza dalle competizioni europee. Al Tallaght Stadium i rossoneri amministrano agevolmente la gara trovando con Zlatan Ibrahimovic il primo gol con la replica di Calhanoglu per il 2-0, dopo che il turco aveva in precedenza colpito la traversa. La squadra di Pioli accede al terzo turno preliminare di Europa League e se la dovrà vedere contro il Bodo Glimt.

Le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7: in apertura Greene lo impegna, ma il portiere rossonero si fa trovare pronto, così come in altre due circostanze. Attento e reattivo.

Calabria 6,5: meriterebbe mezzo voto in più, ma commette alcune leggerezze di troppo. Siamo sulla buona strada, servirà replicare con più attenzione quanto fatto vedere finora. Rinato

Kjaer 6: normale amministrazione, dove non arriva la condizione arriva il mestiere. E di esperienza il danese ne ha da vendere.

Gabbia 5: permette a Greene di fare quasi ciò che vuole, troppo ingenuo in troppe occasioni. La Serie A sarà diversa e probabilmente non è ancora pronto.

Theo Hernandez 7: dopo un precampionato in sordina, Theo riscalda i motori e gioca da par suo. Un motorino infaticabile.

Bennacer 6,5: recupera una serie infinita di palloni, la lucidità non è ancora quella dei tempi buoni, ma la gara è del tutto soddisfacente. ( dall’84’ Tonali: s.v.).

Kessiè 6,5: qualche sbavatura di troppo, comprensibile per la sua stazza. Ci mette cuore e muscoli.

Castillejo 6: frizzante, viene fermato in due occasioni da McEneff e Lopes. Buona gara per lo spagnolo che mostra gamba e determinazione.

Calhanoglu 7,5: un gol ed un assist. E pazienza se in qualche occasione avrebbe potuto essere più preciso. Colpisce anche la traversa in rovesciata. Un valore aggiunto di straordinaria importanza. (Dall’84 Brahim Diaz: sv)

Saelemaekers 5: un pesce fuor d’acqua sulla fascia sinistra. Non è colpa sua, ci mette comunque impegno, nonostante evidenti lacune. (Dal 74’ Krunic: sv)

Ibrahimovic 6,5: segna il gol del vantaggio, trasmette grinta, carica ed euforia. Basta così, per adesso.

Pioli 6: trova la vittoria, per il gioco aspettiamo. Efficace, ficcante, utilizza i suoi pupilli per giocare tranquillo, ed alla fine ha ragione lui. Ma ripeto, servirà altro.