Milan-Betis: le ultimissime

Questa sera all’Estadio Benito Villamrìn di Siviglia alle ore 21.00 andrà in scena la sfida tra Betis e Milan, importantissima gara di Europa League. I rossoneri arrivano all’appuntamento in formazione altamente rimaneggiata, falcidiata da infortuni e squalifiche pertanto ancora una volta mister Gattuso dovrà fare di necessità virtuù ed affidarsi all’estro reinventando modulo e giocatori contro gli spagnoli che guidano il girone F con 7 punti, uno in più dei milanisti.

3-5-2 per il Diavolo

Scelte abbastanza obbligate quindi per Gattuso che si dovrà affidare ad un inedito 3-5-2. In porta troveremo Reina, portiere confermato per le coppe il quale dovrà riscattarsi dagli errori della partita di andata durante la quale poche volte è apparso sicuro. La difesa schierata a tre non potrà contare sugli infortunati Abate e Calabria, spazio quindi a Zapata, Musacchio e Ricardo Rodriguez.

Nonostante l’ottimo periodo di forma di capitan Romagnoli per lui turno di riposo in vista della delicata partita contro la capolista Juventus domenica sera. Completamente rivisitato ed indedito pure il centrocampo con il jolly Borini a destra, Laxalt a sinistra insieme ai centrali Bakayoko, Kessiè ed il rientrante Calhanoglu.

Per l’attacco a fianco di bomber Cutrone giocherà Suso, ricordiamo che Castillejo è squalificato per il brutto fallo commesso proprio contro il Betis all’andata.

Pochi cambi per il Betis Siviglia

Qique Setièn vuole vincere galvanizzato dall’ottima gara dell’andata e soprattutto vuole mantenere la testa del girone. Si affiderà pertanto alla stessa vincente formazione con un modulo speculare a quello dei rossoneri, ossia il 3-5-2 in cui brilla la mezzala Lo Celso che, oltre il gol, nella partita d’andata ha fatto vedere delle ottime giocate impensierendo non poco la difesa del Milan. In attacco la coppia Sanabria e Leon.

Probabili formazioni

Betis Siviglia (3-5-2): Lopez, Sidnel, Bartra, Mandl, Firpo, Lo Celso, Carvalho, Canales, Banagan, Sanabria, Leon.

Milan (3-5-2): Reina, Zapata, Musacchio, Ricardo Rodriguez, Kessiè, Borini, Bakayoko, Calhanoglu, Laxalt, Suso, Cutrone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *