Partita importantissima quella di questa sera allo stadio San Siro contro il Dudelange. I rossoneri hanno un solo ed unico obiettivo, quello di vincere. I motivi sono sostanzialmente due: il Milan è attualmente ben superiore ai lussemburghesi e secondo deve approfittare dello scontro diretto nel girone F tra Betis ed Olympiacos. Ritengo il problema maggiore di questa sera sia legato a possibili cali di concentrazione in quanto la squadra rossonera ha dimostrato in questa stagione di poter giocare alla pari quasi contro tutte le grandi, ad eccezion fatta per la Juventus che è di fatto superiore, mentre ha tremendamente sofferto contro le cosidette “piccole” perdendo parecchi punti per strada o subendo gol negli ultimi minuti evitabilissimi. Se la squadra di Gattuso saprà entrare in campo con la giusta determinazione e la dovuta cattiveria agonistica non ci dovrebbero essere problemi a portare a casa la vittoria cercando quindi di mettere nel dimenticatoio la scarsa prestazione dell’andata quando i rossoneri vinsero tra mille difficoltà e per un solo gol di scarto.

Gattuso cambia modulo e giocatori

Il tecnico calabrese cambia ancora modulo come da diverse settimane sta facendo per cercare di adattarlo ai giocatori disponibili a causa dei numerosi infortuni che stanno falcidiandone la rosa. Opterà quindi per un 4-4-2 con in porta Pepe Reina, portiere di coppa. In difesa esordio ufficiale per Simic insieme a Calabria, Laxalt e Zapata con Ricardo Rodriguez che partirà dalla panchina per preservarlo per la sfida contro il Parma in campionato. A centrocampo spazio a Bertolacci, Calhanoglu e Josè Mauri con Halilovic in forse e probabilmente preferito a Bakayoko o Kessiè che dovrebbero entrambi riposare. Attacco a due con Patrick Cutrone ed il rientrante Gonzalo Higuain abile ed arruolato in coppa, ancora squalificato per un turno in campionato e costretto pertanto a saltare il Parma.

Come arriva il Dudelange

Il Dudelange arriva a Milano con il solito modulo 4-4-2 ed una formazione senza particolari stravolgimenti. In campionato ha subìto qualche battuta di arresto di troppo ed il secondo posto al momento non è ancora stato raggiunto, sebbene sia un traguardo alla portata dei lussemburghesi. Toppmoller quindi proporrà lo stesso undici titolare dell’andata con Malget, Prempeh, Schnell e Bisevac davanti all’estremo difensore Frising. El Hriti perde il ballottaggio con Bisevac e si accomoderà in panchina. A centrocampo i centrali Stelvio e Couturier saranno supportati dagli esterni Stolz e Kruska. In attacco spazio al tandem offensivo Turpel – Sinani.

Le probabili formazioni

Milan (4-4-2): Reina, Calabria, Simic, Zapata, Laxalt, Halilovic, Bertolacci, Josè Mauri, Calhanoglu, Higuain, Cutrone.

Dudelange (4-4-2): Frising, Malget, Prempeh, Schnell, Bisevac, Stolz, Couturier, Stelvio, Kruska, Sinani, Turpel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *