Un Milan orfano di Ibra raccoglie un buon punto nella trasferta di Lille e fa un passo avanti in ottica qualificazione. Dopo un primo tempo opaco, le due squadre salgono di tono nella ripresa. Prima Castillejo porta in vantaggio il Milan, poi Bamba lo riprende. Il pari accontenta entrambe.

Il primo tempo

Bonera schiera il consueto 4-2-3-1 rilanciando Tonali in mezzo al campo al fianco di Bennacer. In difesa Dalot rileva Calabria e Gabbia fa lo stesso con Romagnoli. Davanti, con Rebic centravanti nel ruolo di vice Ibra, esordio da titolare per Hauge nel terzetto di trequartisti insieme a Calhanoglu e Castillejo. Galtier risponde affidandosi a Yazici, mattatore all’andata, ma deve rinunciare all’infortunato Renato Sanches. L’inizio è abbastanza piatto. Il Milan fa girare il pallone con calma ma non affonda più di tanto. Anche gli ospiti hanno un atteggiamento più conservativo e non pungono dalle parti di Donnarumma. Il primo brivido arriva al decimo quando Yazici approfitta di un disimpegno errato di Tonali e cerca di beffare Donnarumma dal limite: palla a lato. La risposta del Milan arriva al minuto 23. Calhanoglu lancia splendidamente Hauge in campo aperto ma il norvegese si impappina prima di servire Rebic e l’azione sfuma. Prima della fine del primo tempo Araujo impegna Donnarumma dal limite. Si va al riposo sullo 0-0.

Il secondo tempo

La ripresa si apre immediatamente col vantaggio dei rossoneri. Tonali imbuca una bellissima palla per Rebic che solo davanti a Magnant serve l’accorrente Castillejo che insacca a porta vuota. Il Milan passa al primo vero affondo e incanala la partita sui giusti binari. Il Lille non reagisce e anzi il Milan potrebbe raddoppiare con una bella incursione di Calhanoglu, servito da Hauge, che spreca però malamente. Poi all’improvviso arriva il pareggio. Su un cross dalla destra David fa sponda per Bamba che di piatto batte Donnarumma in piena area. La partita finisce sostanzialmente qui. Nel Milan entrano Colombo e Diaz per Rebic e Calhanoglu, nel Lille l’x Djalo. Non succede più nulla. Le due squadre si tengono volentieri il punto. Giovedì 3 dicembre a San Siro col Celtic gli uomini di Pioli avranno il primo match-ball per i sedicesimi.