Con l’Europeo alle porte, una nuova rubrica di preparazione vi annuncia tutti i convocati, il calendario e le curiosità delle 24 nazionali che dall’11 Giugno, per un mese, faranno entusiasmare tutto il calcio europeo.

Sarà il primo Europeo itinerante composto da 11 città in tutto il continente, originariamente erano 12 prima della rinuncia di Dublino, e rispetto a quest’ultimo anno si rivedrà il pubblico per almeno il 25% in ogni stadio.
L’ultimo articolo è dedicato al Gruppo F: GermaniaFranciaPortogallo e Ungheria.

Germania

“22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti, e alla fine vince sempre la Germania”

Con questo motto i crucchi devono trovare le giuste motivazioni che in una competizione così importante sicuramente ci saranno. Il calo è arrivato nell’ultimo periodo. Pesa il 6-0 subito con la Spagna lo scorso novembre in Nations League e addirittura il tonfo in casa contro la Macedonia per le qualificazioni ai prossimi mondiali lo scorso Marzo.

In questo girone di ferro contro campioni del mondo e campioni d’europa in carica ci sarà tutta la pressione del mondo, che però avranno il vantaggio di giocare tutte le gare in casa a Monaco di Baviera.

Joachim Low ha già annunciato che al termine dell’Europeo non sarà più il Ct tedesco lasciando spazio a Flick, uscente dal Bayern Monaco.

Dopo queste due sconfitte nelle ultime gare, Low ha richiamato per questo mondiale due bandiere della nazionale e dei bavaresi, Hummels e Muller. Assieme a loro altri sette compagni di squadra, tra cui il capitano Neuer che sarà il portiere.

Un solo calciatore milita in Serie A ed è Gosens, esterno dell’Atalanta. Da tener d’occhio i due attaccanti campioni d’europa Werner e il matchwinner della finale Kai Havertz.

 

I 26 convocati da Low

Probabile Formazione (3-4-3):
Neuer;
Ginter, Hummels, Rudiger (Sule);
Kimmich, Kroos, Gundogan, Gosens;
Sanè (Havertz), Muller (Werner), Gnabry.

Francia

Probabilmente i campioni del mondo sono i favoriti di questo torneo. Didier Deschamps ha una squadra fortissima in tutti i reparti, a maggior ragione qualità estrema tra centrocampo e attacco. Il Ct transalpino ha l’imbarazzo della scelta e aggiunge un’arma in più nel proprio scacchiere convocando Karim Benzema, dopo un lunghissimo digiuno di sei anni, aumentando ancora di più il potenziale di questa nazionale.

Quest’ultimo è la grande novità della squadra che ha stravinto l’ultimo mondiale. Rispetto a quell’undici troviamo Kimpembe al posto di Umtiti e Rabiot, unico italiano a giocare con i les blues, a giocarsi un posto con Tolisso.

L’uomo più atteso rimane Mbappè, arrivato ad una maturità avendo giocato ad alti livelli in questi ultimi anni con il Paris Saint-Germain. Assieme a Coman, altro esterno velocissimo della squadra possono essere le carte vincenti di questa super squadra.

 

I 26 convocati da Deschamps

Probabile Formazione (4-3-3):
Lloris;
Pavard, Varane, Kimpembe, L.Hernandez;
Pogba, Kantè, Rabiot (Tolisso);
Griezmann, Benzema (Giroud), Mbappè

 

 

 

 

 

 

Portogallo

I lusitani hanno una delle rose più forti della loro storia, però hanno anche il girone più complicato di questa competizione, non sarà facile per i campioni uscenti riconfermarsi nella finale di Wembley.

Fernando Santos ha una rosa completa e molto competitiva, vedremo senz’altro grandi sfide in questo girone.

Cristiano Ronaldo è l’uomo più atteso di questa competizione, vuole battere altri record, dopo che è riuscito a segnare più di 100 gol in nazionale, nessuno in Europa ha fatto meglio.

Oltre l’asso portoghese, fari puntati sul giovane Joao Felix e su Bruno Fernandes, due tra i calciatori più forti di questa nazionale, punti di riferimento di Atletico Madrid e Manchester United.

Tanta qualità anche in mezzo al campo con il giustiziere della Juventus in Champions League, Sergio Oliveira, finito nei mirini della Fiorentina e la prestanza fisica di Renato Sanches. Ci sarà una colonia portoghese che proviene dal Wolverhampton guidati da Nuno Espirito Santo e Jorge Mendes.

Il reparto difensivo è diretto dall’esperienza di Pepe e dalla classe di Ruben Dias, nominato miglior giocatore della Premier League.

 

I 26 convocati da Fernando Santos

Probabile Formazione (4-3-3):
Rui Patricio;
Cancelo (Semedo), R.Dias, Pepe, R.Guerreiro;
Danilo (R.Neves), B.Fernandes, R.Sanches (S.Oliveira);
Ronaldo, Jota (A.Silva), J.Felix

 

 

 

 

 

 

Ungheria

Sembra la bandiera italiana capovolta ed invece è l’Ungheria allenato da un italiano Marco Rossi.

Il Ct è stato sfortunatissimo nel sorteggio dove ha beccato tre squadre tra le favorite alla vittoria finale.
L’unico vantaggio sarà giocare a Budapest due tra le tre partite in programma della fase a girone.

Tra i calciatori più rappresentativi troviamo Willy Orban, difensore del Lipsia, con il vizio del gol, al momento è il secondo calciatore più prolifico della rosa dopo il capitano Adam Szalai, oggi al Mainz.

Tra le vecchie conoscenze italiane c’è Roland Sallai, ex calciatore del Palermo e adesso giocatore del Friburgo. Quest’ultimo ha trovato la rete per ben tre volte nelle ultime cinque gare ed è diventato il punto fermo dell’attacco accanto al capitano.

I 26 convocati da Marco Rossi

Probabile Formazione (3-5-2):
Gulacsi;
Kecskes (Botka), Orban, At.Szalai;
Lovrencsics, Schafer (Siger), Nagy, Kleinheisler, Fiola;
Varga, Ad.Szalai (Holender)

 

 

 

 

 

 

Programma Gruppo F

Gruppo F
1°Giornata
Martedì 15 Giugno18:00BudapestPuskas ArenaUngheriavsPortogallo
Martedì 15 Giugno21:00Monaco di BavieraAllianz ArenaFranciavsGermania
2°Giornata
Sabato 19 Giugno15:00BudapestPuskas ArenaUngheriavsFrancia
Sabato 19 Giugno18:00Monaco di BavieraAllianz ArenaPortogallovsGermania
3°Giornata
Mercoledì 23 Giugno21:00Monaco di BavieraAllianz ArenaGermaniavsUngheria
Mercoledì 23 Giugno21:00BudapestPuskas ArenaPortogallovsFrancia