Con l’Europeo alle porte, una nuova rubrica di preparazione vi annuncia tutti i convocati, il calendario e le curiosità delle 24 nazionali che dall’11 Giugno, per un mese, faranno entusiasmare tutto il calcio europeo.

Sarà il primo Europeo itinerante composto da 11 città in tutto il continente, originariamente erano 12 prima della rinuncia di Dublino, e rispetto a quest’ultimo anno si rivedrà il pubblico per almeno il 25% in ogni stadio.
Il quinto articolo è dedicato al Gruppo E: Spagna, Polonia, Svezia e Slovacchia.

Spagna

Alla vigilia di questo europeo vige tanta perplessità per gli asturiani, visto le positività di Busquets e Diego Llorente. Il Ministero spagnolo solo a 24 ore dall’inizio della competizione ha dato l’ok alla vaccinazione contro il Covid per calciatori e staff.

Luis Enrique in precedenza rispetto ai suoi colleghi aveva convocato solo 24 calciatori. Ad oggi non ha sostituito i giocatori risultati positivi in rosa, ma ha chiamato sei riserve e undici dell’under 21 ed avrà tempo di poter modificare la rosa a 48 ore dalla partita d’esordio contro la Svezia il prossimo lunedì.

Questo girone verrà giocato tra Siviglia e San Pietroburgo. La prima sarà la casa della Spagna, la seconda l’unica città ad avere sei partite del girone tra il gruppo B e il gruppo E.

Fabian Ruiz e Morata sono i calciatori che militano nel nostro campionato, rispettivamente centrocampista del Napoli e attaccante della Juventus. Complessivamente sarà una rosa molto giovane e diversa rispetto alla squadra iberica che nello scorso decennio ha vinto tutto.

Le scelte di Luis Enrique hanno fatto molto discutere in quanto ha rinunciato il capitano storico, Sergio Ramos non ritenuto pronto per le sue condizioni fisiche. Fuori anche Saul e Luis Alberto. Fari puntati sul 2002 del Barcelona, Pedri, possibile rivelazione della competizione.

I 24 convocati da Luis Enrique

Probabile Formazione (4-3-3):
Unai Simon (De Gea);
M.Llorente, Laporte, Pau Torres, Gayà (Jordi Alba);
T.Alcantara, Rodri, F.Ruiz (Koke);
Sarabia (Pedri), Morata, F.Torres

 

 

 

 

 

 

Polonia

La Polonia arriva all’europeo con la consapevolezza di poter passare il turno.

I due punti di forza sono: il capitano Lewandowski, entrato nella leggenda in questa stagione di Bundesliga riuscendo a segnare 41 gol in una sola stagione e il Ct portoghese Paulo Sousa.

Potenzialmente la squadra polacca ha l’attaccante più forte del mondo in rosa e quindi anche se il resto della squadra non eccelle, per la Polonia i Quarti di Finale potrebbero essere già un ottimo traguardo.

Fari puntati sul trequartista del Napoli, Piotr Zielinski che sarà l’osservato speciale dopo la grande stagione con i partenopei. Oltre il numero venti, altri sei calciatori militano nel nostro campionato: i portieri Szczesny e Skorupski, rispettivamente di Juventus e Bologna, i difensori Glik, Bereszynski e Dawidowicz, che hanno giocato con Benevento, Sampdoria e Verona ed infine il centrocampista del Torino Karol Linetty.

Per via di un infortunio Arkadiusz Milik ha alzato bandiera bianca e non sarà sostituito, lasciando la rosa di 25 calciatori.

 

I 25 convocati da Paulo Sousa

Probabile Formazione (4-4-2):
Szczesny;
Kedziora, Glik, Dawidowicz (Helik), Puchacz;
Frankowski, Krychowiak, Klich (Moder), Zielinski;
Lewandowski, Swierczok (Kownacki)

 

 

 

 

 

 

Svezia

La Svezia rinuncia ufficialmente a Zlatan Ibrahimovic. Il gigante svedese dopo essere tornato in nazionale lo scorso Marzo, per via di continui problemi alle ginocchia ha fatto sapere al Ct Andersson di non essere disponibile per l’imminente europeo.

Continuano i problemi per il Ct svedese dopo la positività al Covid per due terzi degli “italiani” che giocano nel nostro Paese. Kulusevski e Svanberg non dovrebbero essere sostituiti, anche se fino a sabato non sono certi di un posto tra i convocati definitivi. Il centrocampista della Sampdoria, Ekdal è il terzo calciatore che milita in Serie A.

Chi invece è già stato sostituito per un infortunio è Martin Olsson difensore dell’Hacken, sostituito da Pierre Bengtsson, proveniente dal Vejle in Danimarca.

Due calciatori chiave di questa nazionale saranno: Forsberg in forza al Lipsia e Kristoffer Olsson, oggi al Krasnodar. Quest’ultimo all’età di 16anni fece letteralmente innamorare Arsene Wenger ai tempi dell’Arsenal, dove venne acquistato, tre anni dopo fu il protagonista degli europei U21 vinti proprio dalla squadra scandinava. Oggi gioca in Russia da protagonista, dopo una parentesi in patria con l’Aik Stoccolma.

I 26 convocati da Andersson

Probabile Formazione (4-4-2):
Olsen;
Lustig (Krafth), Danielson, Lindelof, Bengtsson;
Larsson, Ekdal (Claesson), Olsson, Forsberg;
Quaison (Kulusevski), Isak (Berg)

 

 

 

 

 

 

Slovacchia

La Slovacchia arriva a questo girone con gli sfavori dei pronostici.

Il Ct Tarkovic ha convocato una rosa molto esperta con calciatori ultra trentenni tra cui il capitano, Marek Hamsik, ex bandiera del Napoli, negli ultimi mesi al Goteborg e da qualche giorno nuovo giocatore del Trabzonspor.

Diversi calciatori giocano nella nostra Serie A: Skriniar, il gigante difensore protagonista dell’ultimo scudetto dell’Inter, i centrocampisti Kucka, Lobotka e Haraslin, quest’anno in forza con Parma, Napoli e Sassuolo.

Il numero dieci è stato affidato ad un classe 2002, Tomas Suslov, centrocampista offensivo del Groningen, di cui si parla tanto bene.

 

I 26 convocati da Tarkovic

Probabile Formazione (4-2-3-1):
Dubravka;
Pekarik, Satka (Vavro), Skriniar, Hubocan;
Kucka, Hromada (Lobotka);
Haraslin, Duda (Hamsik), Mak (Weiss);
Schranz (Bozenik)

 

 

 

 

 

Programma Gruppo E

Gruppo E
1°Giornata
Lunedì 14 Giugno18:00San PietroburgoStadio San PietroburgoPoloniavsSlovacchia
Lunedì 14 Giugno21:00SivigliaStadio de la CartuyaSpagnavsSvezia
2°Giornata
Venerdì 18 Giugno15:00San PietroburgoStadio San PietroburgoSveziavsSlovacchia
Sabato 19 Giugno21:00SivigliaStadio de la CartuyaSpagnavsPolonia
3°Giornata
Mercoledì 23 Giugno18:00SivigliaStadio de la CartuyaSlovacchiavsSpagna
Mercoledì 23 Giugno18:00San PietroburgoStadio San PietroburgoSveziavsPolonia