Una partita rocambolesca per l’Atalanta, che acciuffa il pari grazie a una punizione di Muriel, che rimedia al fantasma della sconfitta. Ora contro il Villareal per qualificarsi serve solo vincere.

Un’Atalanta ballerina in difesa ottiene un pareggio in casa dello Young Boys, con un 3-3 che tiene aperto il discorso qualificazione. Male la difesa e Musso che salva il risultato nel finale. Muriel entra e impatta con una punizione perfetta, Zapata segna ancora e semina il panico davanti.

Musso 6,5: nel finale salva la Dea da una sconfitta che avrebbe significato addio alla qualificazione. Per il resto una partita dignitosa.

Toloi 6: la sufficienza se la guadagna per il salvataggio in area su una palla velenosa degli svizzeri, per il resto è in crescita ma non è tornato il Rafa che tutti conoscono. Sul 2-2 non è esente da colpe.

Palomino 7: padroneggia dietro, come spesso accade in questa stagione. Inedito, arriva al gol, ribadendo la sua potenzialità offensiva.

Demiral 6: Cresce alla distanza, poi prende le misura e disputa una buona gara nel complesso (dal 26′ st Djimsiti 5,5: si tuffa nella tempesta difensiva e soffre come tutto il reparto).

Zappacosta 5,5: pericoloso, come sempre, in avanti, ma in difesa sbanda paurosamente e non copre come ci aveva abituato. Esce per infortunio (dal 1′ st. Pezzella 6: buona prova in fase di spinta).

De Roon 5: sul finale combina una frittata che per poco non dà la vittoria agli svizzeri. Poco dinamico anche in mezzo.

Freuler 6: solita proposizione e lotta in mezzo, soffre il gioco degli avversari ma regge bene (dal 32′ st. Pessina sv.).

Maehle 5,5: partita discreta in spinta, ma mezzo passa indietro rispetto ai suoi standard (dal 43′ st Muriel 7: gli basta una punizione per rimettere, sui binari della qualificazione, il treno nerazzurro).

Malinovskyi 6,5: meglio nella prima parte di partita, si rivede la versione di Ruslan. Entra in quasi tutte le azioni pericolose della Dea.

Pasalic 7: non va in gol come contro lo Spezia, ma conferma il suo momento positivo mettendo in mostra la specialità della casa. assist e inserimenti offensivi (dal 26′ st Koopmeiners 5: il vascello olandese lotta per rimanere a galla, ma non riesce come dovrebbe).

Zapata 6,5: un gol alla Zapata per strapotenza fisica. Nella ripresa si mangia un’occasione importante, ma è un pericolo costante in area di rigore

 

Gian Piero Gasperini 6: fase difensiva totalmente da dimenticare, solo Muriel salva dalla sconfitta. Nell’ultimo match contro il Villareal bisognerà solo vincere, se si vuole raggiungere gli ottavi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Dalla Spagna, attento Milan: Guardiola vuole Leao!