Luis Alberto

Stasera c’è la grande sfida Lazio-Bayern, ai microfoni di Marca il geniale Luis Alberto ha rilasciato una lunga intervista.

Di seguito alcune domande.

Sulle sue condizioni

Mi sto rimettendo in forma. Ho forzato il mio rientro per il buon momento da cui venivo e non sono rientrato nelle migliori condizioni. In cinque giorni correvo già, riuscivo a malapena a muovermi, ma avevo voglia di giocare… Dopo la partita con l’Atalanta mi sono pentito perché la ferita si è aperta, ma stiamo entrando nella fase decisiva della stagione e volevo esserci per aiutare la squadra.

Sulla sfida contro il Bayern Monaco

Non siamo i favoriti per nessuno, ma abbiamo delle possibilità. Ci piacciono le squadre che attaccano e concedono spazi. Tuttavia, dobbiamo fare una partita perfetta. Se il Barça di Guardiola non era imbattibile, nessuno lo è.. Questa è la Champions League e, per andare lontano, dobbiamo battere i migliori. Avevamo perso la nostra identità e avevamo bisogno di credere in noi stessi. La squadra è di nuovo felice e dobbiamo continuare così.

Sulla lite con Lotito

È stato risolta nel modo in cui doveva essere risolta. Mi metto a disposizione dell’allenatore e di Angelo Peruzzi e nessuno mi può rimproverare per il mio sacrificio.

Sul futuro

Alla Lazio sto bene. Se il club decide di vendermi è un’altra storia, ma finché ho un contratto con la Lazio voglio essere il migliore.