È stato evidenziato nelle ultime ore uno scandalo che coinvolgerebbe nel gruppo C le società del PSG e della Stella Rossa di Belgrado. E’ proprio il gruppo del Napoli che seguirà da vicino questa delicata vicenda che potrebbe portare buone notizie alla squadra di Aurelio De Laurentiis.

L’accusa

Durante l’incontro a Parigi del tre ottobre il giornale Equipe ha riportato un presunto caso di frode da parte di un dirigente della compagine di Belgrado, il quale avrebbe scommesso una somma intorno ai 5 mln sulla sconfitta della propria squadra con 5 gol di scarto. L’accusa è stato mossa da un informatore molto fidato del presidente UEFA, la quale si è immediatamente mobilitata per fare chiarezza

Il comunicato della Stella Rossa

“Con grande rabbia e sdegno respingiamo quanto affermato in un articolo che può danneggiare la reputazione del nostro club, ed è per questo che insistiamo affinché gli investigatori UEFA in Serbia e in Francia indaghino su tutta la storia e ottengano la verità. Le tecnologie od altri meccanismi oggi sono così migliorati che è impossibile lasciare questo caso irrisolto. La Stella Rossa si aspetta di ottenere la verità a breve ed eliminare ogni dubbio sul nostro coinvolgimento in possibili illeciti”.

Così si difende la società dalle accuse mosse contro di lei definendole quindi solo un atto finalizzato a denigrare la reputazione della squadra. Il presidente comunica il suo totale disappunto sull’accaduto come il club parigino il quale esprime tutta la sua rabbia.

Cosa rischierebbero le due società?

Trattandosi di un caso mai pervenuto fino ad ora non sappiamo con certezza cosa rischierebbero le due società, anche perché le accuse mosse non hanno fino ad ora alcuna prova concreta. Riportiamo però un caso simile del 2009 che riguardava i macedoni del Probeda Prilep accusati di combine durante il match dei preliminari con il Pyunik nel 2004. Comportando l’esclusione di entrambe le società per i successivi 8 anni .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *