Stasera, allo Stadio Olimpico, andrà in scena la terza giornata del girone G di Uefa Champions League, tra la Roma di Eusebio Di Francesco e i russi del Cska Mosca. Dopo la durissima sconfitta subita proprio all’Olimpico nell’ultima partita giocata in campionato contro la Spal, i giallorossi sono chiamati a reagire e a tirare fuori l’orgoglio.

Decisi e concentrati

Il tecnico abruzzese si è fatto sentire oltre che in privata sede anche in conferenza, sottolineando un fattore molto importante quello legato all’atteggiamento.

Una sfida, quella di stasera, che non si preannuncia particolarmente semplice per la squadra capitolina, perché i russi nell’ultima giornata di Champions League sono riusciti a battere i campioni in carica del Real Madrid. Sicuramente la Roma parte favorita per via del valore tecnico e del fattore casa, ma anche con la Spal era così, perciò la partita dovrà essere fatta di qualità e quantità.

Le scelte di Di Francesco.

In porta come sempre ci sarà Robin Olsen, sulla sinistra giocherà Santon dal primo minuto, Aleksander Kolarov ancora è indisponibile, la coppia di centrali sarà formata da Manolas e Fazio, a destra Florenzi. De Rossi e’ pronto a riprendersi un posto in mediana, c’è un ballottaggio su chi lo affiancherà, uno tra N’Zonzi e Cristante, ma tutto dipenderà anche dal tipo di modulo che vorrà adottare Eusebio Di Francesco.

Lorenzo Pellegrini, dovrebbe essere titolare complice lo stop di Javier Pastore, impiegato come trequartista alle spalle del solito Edin Dzeko. Sulla destra dovrebbe essere ancora El Shaarawy il titolare, con Perotti ancora fuori dai giochi causa infortunio, sul fronte opposto invece Kluivert probabilmente prenderà il posto di un Cengiz Under sottotono.