ancelotti champions-league

L’ambiente è in fibrillazione per la partita più importante della giornata di Champions League.

Napoli per la qualificazione

Napoli e Paris Saint Germain tra poche ore scenderanno in campo per darsi battaglia. Una sfida questa che avrà da offrire spettacolo puro da ambe due le parti.

I partenopei sperano, stasera, di poter mettere una seria ipoteca sulla qualificazione agli ottavi, per poi chiudere la questione contro la Stella Rossa. Dalla loro gli azzurri trovano il supporto dei 55.000 del San Paolo, fattore non da escludere dato che la partita di andata al Parco dei Principi, contro ogni pronostico, ha messo a nudo tutti i difetti della squadra allenata da Tuchel, che si è vista in difficoltà in territorio amico.

Il PSG all’ultima spiaggia

Il PSG è alla deriva e alla rincorsa dell’ultimo treno disponibile per ritrovare sicurezza e cercare disperatamente un passaggio del turno che piano piano si sta allontanando.

Un esito negativo stasera relegherebbe i parigini a disputare l’Europa League, rivelando in questo modo il fallimento di una squadra strutturata appositamente per conquistare il titolo e che si vedrebbe sfumare l’obiettivo primario da anni a questa parte: vincere la Champions League.

I protagonisti

Salvo sorprese il Napoli riproporrebbe l’undici già visto nella partita di andata. Il ritorno della difesa ad “L” e di Allan, Callejon e Hamsik a centrocampo sono sintomi di scelte basate su le sicurezze che fino ad ora Ancelotti ha avuto lungo il percorso sulla panchina azzurra. In attacco spazio a Mertens e Insigne, i due in formissima sono gli stessi che all’andata misero in seria difficoltà la difesa parigina e che sperano, nonostante il ritorno di Buffon in ambito europeo, di potersi ripetere. Un Cavani visibilmente emozionato, stasera probabilmente sarà solo uno spettatore non pagante del match.

L’uomo più atteso partirà dalla panchina, toccherà a Neymar, a Mbappè ed a Di Maria, salvare le sorti della loro squadra. Tanto atteso stasera è anche il ritorno di Buffon, il quale ritorna a giocare in Europa proprio contro la squadra con cui fino all’anno scorso lottava per lo scudetto. Anche se mancano poche ore, l’attesa è estenuante per tutto il mondo del calcio che non sta più nella pelle per assistere a Napoli-Paris Saint Germain.