Mercoledì alle ore 21, all’Allianz Stadium, la Juventus cercherà di strappare la qualificazione agli ottavi di finale di Champions con due turni di anticipo. Se dovessero arrivare i tre punti i bianconeri avrebbero addirittura la certezza del primo posto nel girone. Sulla loro strada troveranno un Manchester United che vuole giocarsi tutte le sue carte in Europa, considerando le difficoltà in campionato.

Gli inglesi, dopo l’opaca prestazione dell’andata, vengono dalle due vittorie in Premier League contro Everton e Bournemouth, che hanno reso un po’ più stabile la panchina di Mourinho.

La Juve, dopo l‘ottima prestazione dell’ Old Trafford condita dalla vittoria, viene dai successi contro Empoli e Cagliari che l’hanno portata ad uno score di 13 vittorie ed un solo pareggio da inizio stagione. E non intende certo rallentare la marcia proprio adesso.

Juventus

Brutte notizie in casa Juve. Oltre ad Emre Can, out per l’intervento alla tiroide, sono tanti gli acciaccati fortemente a rischio per la sfida di mercoledì. Insieme a Matuidi, che sta recuperando dalla contusione all’anca, anche Cancelo e Douglas Costa, vittime di un affaticamento muscolare, hanno svolto lavoro differenziato alla Continassa.

Le condizioni di Bernardeschi verranno valutate giornalmente a seguito del trauma distorsivo alla caviglia sinistra riportato durante la fase di recupero dall’affaticamento allo psoas, ma dovrebbe essere a disposizione. In dubbio invece Kean che dovrà essere sottoposto ad accertamenti per un trauma distrattivo ai flessori della coscia sinistra. Allegri, considerando l’emergenza a centrocampo, dovrebbe optare per un 4-4-2 con Bernardeschi e Cuadrado sulle fasce.

De Sciglio giocherà la sua terza partita consecutiva, sostituendo Cancelo sulla destra, con Chiellini pronto a riprendere il suo posto in difesa accanto a Bonucci. Davanti Dybala, nonostante il ritorno in gruppo di Mandzukic, affiancherà CR7, in cerca del primo gol in Champions della stagione. In caso di forfait di Bernardeschi, Allegri potrebbe tornare al solido 3-5-2, con Cuadrado schierato da mezzala.

Manchester United

Mourinho potrà tornare a contare sui lampi di LingardSanchez, che in caso di presenza collezionerebbe il cinquantesimo gettone in Champions League. Lukaku si è ripreso dal problema in allenamento che lo ha costretto a saltare il match di Premier, ma dovrebbe partire dalla panchina.

Lo Special One potrebbe scegliere un attacco leggero con Mata e Martial ad affiancare Sanchez. A centrocampo accanto a Pogba, che tornerà per la prima volta nello stadio che lo ha reso grande, insieme a Matic dovrebbe essere confermato Fred. In difesa Mourinho opterà per gli stessi uomini con Lindelof e Smalling in mezzo e Shaw e Young sulle fasce.

Probabili formazioni

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Pjanic, Bernardeschi; Dybala, C. Ronaldo. 

MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea; Young, Smalling, Lindelof, Shaw; Fred, Matic, Pogba; Mata, Sanchez, Martial.

I precedenti

Le due squadre si sono affrontate per 13 volte fra Coppa UEFA, Coppa delle coppe e Champions League, con un bilancio che sorride ai bianconeri. Sono 6 le vittorie della Juventus contro le 5 degli inglesi ed i 2 pareggi.

Il gol di Dybala ha spezzato un dominio inglese che durava dagli ultimi 3 incontri con i torinesi. Prima della partita dell’Old Trafford di due settimane fa, l’ultimo confronto fra le squadre risaliva alla seconda fase a gironi 2002/2003, quando gli inglesi vinsero 2-1 a Manchester e 3-0 al Delle Alpi.

A Torino su 6 partite disputate, la Juve ha vinto 4 volte contro i 2 successi inglesi, che coincidono con le ultime due partite giocate in casa bianconera, terminate 2-3 nell’aprile del 1999 e 0-3 nel febbraio del 2003.

Dove vederla

La partita sarà trasmessa in diretta, anche in HD, su Sky Sport Uno (canale 201 e canale 372 DTT). Sarà inoltre possibile la visione in streaming su pc, tablet e smartphone tramite l’applicazione Sky Go.

Il match rientra fra le partite del mercoledì a disposizione della Rai, per cui sarà trasmesso anche in chiaro su Rai Uno.