Una Juventus stellare si impone all’Old Trafford contro un Manchester troppo remissivo nel primo tempo. I bianconeri dominano la prima frazione di gioco, con una prestazione di altissimo livello, mettendo alle corde i padroni di casa, incapaci di uscire dal pressing asfissiante degli avversari.

Una Juve da sogno

La Juve riesce a concretizzare il predominio grazie alla freddezza di Dybala, che gela De Gea dopo una grande azione di CR7 sulla destra. Grazie a questa vittoria, i bianconeri ipotecano la qualificazione agli ottavi, approfittando del pareggio fra Valencia e Young Boys.

Vediamo adesso i voti dei protagonisti:

Manchester United

De Gea: voto 7. Tra i migliori dei suoi. Sfodera una patata pazzesca su CR7.

Young: voto 5,5. Il primo tempo lo passa a sorvegliare le scorribande di Alex Sandro. Nel secondo tempo si concede qualche spunto interessante.

Smalling: voto 5,5. Si perde Dybala sul gol. Si lascia sfuggire troppe volte gli attaccanti bianconeri.

Lindelof: voto 6,5. il migliore della sua retroguardia. Chiude benissimo gli spazi facendo vedere anche buone qualità di corsa.

Shaw: voto 5,5. Spinge poco sulla fascia, preoccupandosi di contenere le avanzate di Cancelo.

Mata: voto 5. Brutta prestazione per l’ex Chelsea. Si vede pochissimo in mezzo al campo e si dimostra lento e macchinoso in impostazione.

Matic: voto 5,5. Serata difficile per il centrocampo del Manchester, come dimostra la prestazione di Matic che non riesce mai ad uscire dal pressing asfissiante del primo tempo della Juve. Nel secondo cerca di costruire gioco, ma non riesce a trovare gli spazi giusti.

Pogba: voto 6,5. Dimostra le sue qualità enormi in mezzo al campo, concedendosi anche i suoi soliti leziosismi. Gioca con personalità e solo il palo gli nega la gioia del gol.

Rashford: voto 5. Prestazione assolutamente sottotono. Non si è mai reso pericoloso, ma la colpa non è solo sua.

Martial: voto 5,5. Il duello stellare fra lui e Cancelo viene vinto nettamente dal brasiliano. Il francese ha sfruttato pochissimo la sua velocità, non rendendosi mai pericoloso in avanti. Ci si aspettava decisamente di più.

Lukaku: voto 5. Ci mette grandissimo impegno, ma non basta. Pochissimi i palloni toccati in area avversaria, nonostante la sua enorme fisicità. È stato lasciato troppo solo davanti dai compagni.

All. Mourinho: voto 5. Il suo Manchester gioca malissimo il primo tempo, totalmente in balla della Juve. Il suo atteggiamento, in panchina con braccia incrociate, non aiuta di certo una squadra in crisi.

Juventus

Szczesny: voto 6. Non è stato quasi mai chiamato in causa. L’unica volta arriva in ritardo sulla palla, è salvato dal palo che nega il gol a Pogba. Il resto è ordinaria amministrazione.

Cancelo: voto 6,5. Gioca un’ottima partita sia in fase offensiva che in fase difensiva, dimostrando quanto sia migliorato anche sotto questo aspetto. Macina km sulla fascia, stravincendo la sfida con Martial. Ormai le sue prestazioni non sono più una novità.

Dall’87’ Douglas Costa: voto 6. Entra bene in campo, sfruttando gli spazi lasciati dall’assetto offensivo degli inglesi.

Bonucci: voto 7. Partita pressoché perfetta del 19 bianconero, che dimostra un’altissima concentrazione per tutti i 93 minuti. Oltre ad impostare come sempre, si lascia anche andare a cavalcate da terzino in avanti, sfruttando la sua possente falcata.

Chiellini: voto 7. È un baluardo. Dove c’è lui, non si passa. Gioca una partita attenta ed ordinata. Come sempre, mette la cattiveria su ogni pallone e ringhia a Lukaku, facendolo scomparire.

Alex Sandro: voto 7. È tra i migliori in campo. È attentissimo in fase difensiva, contenendo bene le avanzate avversarie. Spinge all’occorrenza, portando superiorità in avanti e costringendo il Manchester a schiacciarsi dietro.

Pjanic:, voto 6. Gioca un primo tempo ottimo, fatto di tocchi di prima e cambi di gioco. Cala un po’ nella ripresa, commettendo troppi errori che non gli si addicono.

Bentancur: voto 6,5. Nonostante la sua giovane età, dimostra una personalità da veterano. Gioca benissimo sia in interdizione che in costruzione. Peccato per alcuni errori commessi a fine partita, frutto sicuramente di una stanchezza più che giustificata.

Matuidi: voto 6,5. Stasera si è visto come uesto giocatore sia importantissimo nelle dinamiche della Juve. È autore di una partita quasi perfetta, con chiusure puntuali in ripiegamento ed inserimenti offensivi potenzialmente pericolosi. Cala un po’ nel finale, come tutta la Juve.

Cuadrado: voto 6,5. Ottima partita per il colombiano. Dopo un avvio incerto, entra in partita e non sbaglia più una giocata.

Dall’ 81 Barzagli: voto 6. Entra per ristabilire la BBC. È attento a contenere gli assalti finali disperati dello United.

Dybala: voto 7,5. È il migliore in campo, non solo per il quarto gol in tre partitevdi Champions. È sempre al centro del gioco e si intende a meraviglia con CR7. Toda Joya.

Dal 77′ Bernardeschi: voto 6. Dopo qualche errore iniziale, dà anche lui il suo apporto alla causa.

C. Ronaldo: voto 7. Nei primi 45 minuti è dappertutto. Non si capisce se fa il centrocampista, il terzino o l’attaccante. Tocca un’infinità di palloni ed è protagonista nell’azione del gol con una galoppare sulla fascia ed un cross pericolosissimo che ha messo in crisi la retroguardia avversaria. Solo De Gea gli nega la gioia con una patata mostruosa. Anche se non fa gol CR7 c’è sempre.

All Allegri: voto 7. La sua Juve, nel Teatro dei Sogni, gioca un primo tempo stellare, controllando poi nella ripresa. Non è certo da tutti riuscire a schiacciare il Manchester nella propria trequarti. Con una Juve del genere i tifosi possono sognare.