Termina 1 a 1 l’incontro di Champions League fra Ajax e Juventus, ad Amsterdam. Il tanto atteso ritorno in campo di Ronaldo viene ripagato con una splendida rete, forgiata dapprima col cross pennellato di Cancelo, e poi dal colpo di testa chirurgico dell’ex Real. All’inizio della ripresa però, i bianconeri vengono raggiunti da una magia di Neres, che sulla sinistra dribbla la difesa bianconera, ed insacca il pallone con un tiro a giro sul palo destro. Un pareggio che soddisfa Allegri, in vista della gara di ritorno che, ovviamente, si disputerà a Torino. Mette pressione invece ala squadra Olandese, che dal canto suo, è specializzata in imprese di ardua riuscita, il 4 a 1 conseguito al Bernabeu contro il Real è una prova schiacciante del fatto che, l’Ajax, non va mai sottovalutato. Inoltre, a favore dei bianconeri, ci sarà la pesante assenza di Tagliafico, terzino sinistro dei lancieri.

Le pagelle dei bianconeri

Szczesny: 6,5 Buona la prova del portiere, anche se sorpreso dalla conclusione non irresistibile di Neres.

Cancelo: 5,5 Spesso fuori posizione, fatica, ma mette sulla testa di Ronaldo il gol del vantaggio bianconero. Errore gravissimo sul gol di Neres.

Rugani: 8 Suntuoso, sempre sul pezzo, gran prova del centrale azzurro.

Bonucci: 7 Buona la prova anche del Viterbese, che assieme a Rugani argina l’attacco fuorioso dei lancieri.

Alex Sandro: 6 Soffre le incursioni avversarie sulla fascia, si riprende nella ripresa.

Bentancur: 7.5 Ottima anche la prova che offre il giovane centrocampista, avviando tra l’altro l’azione del vantaggio.

Pjanic: 6,5 Buona la prima per il bosniaco, senza infamia e senza lode.

Matuidi: 7.5 Immenso il centrocampista francese, che non molla mai un pallone.

Bernardeschi: 7 Ottimo nei ripiegamenti e buone le conclusioni, anche se senza trovare fortuna.

Mandzukic: 4 Deludente, spento, assente. Pessima la prova del Croato.

Ronaldo: 8 Rientra e segna, non delude mai.

Allegri: 8 Mantiene calma la squadra, optando per dei cambi, volti perfino alla vittoria che però, non arriva. Tanto carisma.

I subentrati

Dybala: 6 Un quarto d’ora scarso per l’argentino, caratterizzati da dedizione al possesso palla.

Khedira: S.V.

Douglas Costa: 7 Subentra a Mandzukic, prende un palo, fa soffrire la difesa dei lancieri. Un arma in più, nell’armamentario di Allegri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *