Altra sorpresa nella fase a gironi della Coppa del Mondo: in Russia il Giappone batte la Colombia per 2 reti ad 1 e si porta al primo posto del girone H.

Parte decisamente in salita il mondiale della Colombia: infatti al terzo minuto di gioco, dopo un’azione continuata del Giappone, il difensore colombiano Carlos Sanchez para di mano un tiro vincente del giapponese Kagawa. Espulsione e calcio di rigore per il Giappone che viene realizzato dallo stesso Kagawa. La Colombia, sotto nel punteggio ed anche di un uomo, si rimbocca le maniche e cerca subito di raggiungere il pareggio: ci prova prima due volte l’attaccante Falcao al 13’ ed al 34’, prima di trovare il meritato pareggio al 39’ con un grande tiro di Quintero.

Si va quindi al riposo sull’1 a 1 ed a questo punto sembra che l’inerzia del match possa passare dal lato della Colombia, ma non è cosi. Infatti i giapponesi rientrano in campo vogliosi di riprendersi la partita, carichi dal vantaggio (non indifferente) dell’uomo in più. Ed infatti la Colombia non riesce più a combinare nulla, andando sotto nel possesso palla (che nel primo tempo era stata pari) e producendo più azioni da gol con Osako e Inui. Ed è proprio Osako, al 73esimo,o a portare nuovamente in vantaggio i suoi colpendo di testa su azione di calcio d’angolo e mandando il pallone sul palo interno: 2 a 1 Giappone.

Solo dopo aver subito la rete dello svantaggio, la Colombia cerca di reagire, trovando però solamente una sterile conclusione di James Rodriguez, centrocampista offensivo del Bayern Monaco. La partita finisce cosi, il Giappone trova una vittoria che alla vigilia sembrava impossibile (i bookmakers la quotava a 5 volte la posta giocata) ma che dopo l’espulsione ed il rigore è risultata essere meritata.