Inizio da incubo per l’Argentina e per Leo Messi ai Mondiali 2018. All’esordio infatti e’ pareggio (1-1) contro l’Islanda che e’ alla sua prima partecipazione alla massima competizione calcistica internazionale.

Eppure sembrava che il piu’ era stato fatto quando al 19esimo il Kun Aguero aveva messo a segno un bel cross di Rojo, dopo esserci girato bene in area ed aver colpito con un gran sinistro sotto l’incrocio dei pali battendo il portiere Halldorsson. Ed invece l’Argentina riesce a mantenere il vantaggio per soli quattro minuti, infatti al 23′ Alfred Finnbogason realizza il pareggio con un tap-in vincente in area di rigore, sfruttando una grave incertezza della difesa albiceleste.

Da qui l’Argentina prova l’assalto alla nazionale islandese che pero’ si difende con ordine, provando anche talvolta a colpire in contropiede. Il primo tempo termina sull’1-1.

Ad inizio secondo tempo il copione non cambia, Argentina tenta di attaccare a testa bassa, senza pero’ mai sfondare centralmente, tranne quando un cross di Messi consente a Meza di guadagnare un calcio di rigore per una spinta di Magnusson. Il cinque volte pallone d’oro pero’ non sfrutta l’opportunita’, facendosi parare il rigore da Halldorsson, che diventa un eroe per i suoi tifosi.

L’argentina ci prova fino alla fine, ci prova Messi piu’ di una volta ma il muro islandese regge fino al 90esimo piu’ recupero (5 minuti).