Nella consueta conferenza stampa rilasciata ai microfoni di MilanTv, che coincide con l’immediata vigilia della stracittadina valida per l’accesso alle semifinali di Coppa Italia, Stefano Pioli ha affrontato diversi temi, tra i quali il continuo affollamento nell’infermeria di Milanello, la sua reazione (impostata principalmente sul dialogo, più che sui rimproveri) nei confronti della squadra dopo il K.O. tecnico (tattico e fisico), in cui il diavolo ha sofferto maledettamente il gioco e l’aggressività degli ospiti sul ring per l’intera durata dell’incontro.

Verso Milan-Inter: la lista degli infortunati si allunga

Aggressività, dicevamo, che ha portato Kalulu e Mandzukic a prenotare un posto in infermeria, rispettivamente per un’ancata di Hateboer e un colpo alla caviglia subìto dal croato nei secondi finali del match, come a rimarcare la classica serata in cui tutto va storto. Altro probabile forfait sarà quello di Sandro Tonali, che oggi non ha partecipato alla seduta di gruppo in preparazione della fondamentale sfida di domani sera all’ombra della Madonnina. A questi, si aggiungono i soliti noti (Calhanoglu, Bennacer, Gabbia, con l’algerino che potrebbe recuperare per la sfida di Bologna, in programma sabato al Dall’Ara), e l’insospettabile Gigio Donnarumma, reo di aver protestato con l’arbitro in occasione del mancato rigore concesso a Leao in Milan-Torino di due settimane fa. Solite defezioni per il diavolo, in una sfida che si preannuncia una sorta di antipasto per l’infinito duello in campionato.