Il Napoli vince la Coppa Italia ai rigori dopo lo 0-0 del 90′: decisivi gli errori di Dybala e Danilo, di Milik la trasformazione finale.

Senza lo squalificato Ospina, Gattuso affida la porta a Meret. Con Mario Rui sulla sinistra, Fabian Ruiz dall’inizio a centrocampo e Callejon preferito a Politano in attacco.

Sarri, risponde con lo sistema di gioco, proposto in semifinale con il Milan. Un solo cambio: Cuadrado e non Danilo nel pacchetto arretrato. Khedira ko.

Nel primo tempo un errore di Callejon, per poco, non crea il vantaggio juventino: destro di Ronaldo e buona risposta di Meret. bianconeri più propositivi, con Bentancur, trova ancora preparato l’estremo difensore azzurro. Se la Juve chiama, il Napoli risponde: punizione e palo esterno targato Insigne. Poi Demme e Insigne, scaldano Buffon attento e tonico.
Nella ripresa, complice la stanchezza collettiva, aumentano gli errori. Soprattutto quelli banali, a testimonianza di una condizione approssimativa. Conclusioni sterili qua e là, diversi cambi e noia a regnare sovrana. Nel finale, ancora una volta, è il legno con le mani di Buffon a salvare la Juventus.
Ai rigori vince il Napoli, decisivi gli errori di Dybala (grande parata di Meret) e Danilo, a firmare la vittoria per gli azzurri è Milik.

Il tabellino

NAPOLI-JUVENTUS 4-2 D.C.R.

NAPOLI (4-3-3): Meret 7; Di Lorenzo 6, Maksimovic 7, Koulibaly 6.5, Mario Rui 6 (80’ Hysaj s.v.); Fabian Ruiz 5.5 (80’ Allan s.v.), Demme 6, Zielinski 6.5 (87’ Elmas s.v.); Callejon 5 (66’ Politano 6.5), Mertens 5 (66’ Milik 6.5), Insigne 6.5. Allenatore: Gattuso

JUVENTUS (4-3-3): Buffon 7; Cuadrado 6 (84’ Ramsey s.v.), De Ligt 6.5, Bonucci 6, Alex Sandro 6; Bentancur 6, Pjanic 5 (73’ Bernardeschi 4.5), Matuidi 5; Douglas Costa 5.5 (65’ Danilo 5.5), Dybala 5.5, Cristiano Ronaldo 5. Allenatore: Sarri

RIGORI
Juventus: 
Dybala parato, Danilo alto, Bonucci goal, Ramsey goal
Napoli: Insigne goal, Politano goal, Maksimovic goal, Milik goal

Arbitro: Doveri

Ammoniti: Bonucci, Dybala (J), Mario Rui (N)