Home » Champions League » Sorteggiati i gironi di Champions League a Istanbul, alla presenza dei dirigenti delle squadre partecipanti
Champions League

Sorteggiati i gironi di Champions League a Istanbul, alla presenza dei dirigenti delle squadre partecipanti

Girone difficile per Milan e Inter, di media difficoltà per l’Atalanta e relativamente facile per la Juventus.

Con le palline aperte dalle urne di Istanbul che hanno definito la fase a gironi è iniziata ufficialmente la 67ª edizione dell’ex Coppa Campioni, con gli inglesi del Chelsea attualmente campioni in carica.Le italiane presenti sono i campioni d’Italia dell’Inter, il Milan che torna nella “sua” competizione dopo 7 anni, l’Atalanta che si riconferma ad alti livelli e la Juventus che ha agganciato il treno Champions all’ultima giornata dello scorso campionato.Questi i gironi estratti dalle urne:

Gruppo A: Manchester City, Paris Saint-Germain, Lipsia, Club Brugge.

Gruppo B: Atletico Madrid, Liverpool, Porto, MILAN.

Gruppo C: Sporting Lisbona, Borussia Dortmund, Ajax Amsterdam, Besiktas Istanbul

Gruppo D: INTER, Real Madrid, Shakthar, Sheriff Tiraspol

Gruppo E: Bayern Monaco, Barcellona, Benfica, Dynamo Kiev.

Gruppo F: Villarreal, Manchester United, ATALANTA, Young Boys.

Gruppo G: Lille, Siviglia, Salisburgo, Wolfsburg.

Gruppo H: Chelsea, JUVENTUS, Zenit San Pietroburgo, Malmoe

L’analisi tecnica dei singoli gironi e le prospettive delle partecipanti

Nel gruppo A, vittime designate in teoria sono il Lipsia e il Bruges. Psg e Manchester City sono autentiche corazzate a caccia del primo posto nel girone.

LEGGI ANCHE:  Milan-Liverpool 1-2, il Diavolo tradito dai suoi campioni: le pagelle

Il gruppo B del Milan porterà i rossoneri ad affrontare squadre leggendarie come Liverpool, Porto e Atletico Madrid. Uno step importante per la giovane squadra rossonera nel percorso di crescita, come ha sottolineato il vice presidente onorario Franco Baresi, presente ai sorteggi. L’impressione è che possa giocarsela alla pari.

Aperto a tutto il gruppo C, con quattro squadre che si equivalgono fra loro, grosso modo. Anche se il Borussia Dortmund trattenendo il forte centravanti Haaland potrebbe avere più chance di superare il girone.

Nel gruppo D troviamo l’Inter che dovrà vedersela con il Real Madrid di Ancelotti e lo Shaktar di De Zerbi, tecnici italiani di esportazione. Occhio allo Sheriff: sono veloci e aggressivi. Girone più equilibrato di quello che si pensa.

Nel gruppo E i colossi Bayern Monaco e Barcellona contro Benfica e Dynamo Kiev. La più debole è la squadra russa. I portoghesi potrebbero sparigliare le carte crime outsider, hanno una rosa interessante con giocatori di grande esperienza tipo Joao Mario, Otamendi, Seferovic, Vertonghen, Everton.

LEGGI ANCHE:  PSG-Bayern Monaco: probabili formazioni e dove vederla

Nel gruppo F troviamo l’Atalanta in un girone dove ai bergamaschi si dà poco credito di fronte ai Villarreal e Manchester United. Ci sono anche i combattivi svizzeri dello Young Boys. Ma nessuno ha il gioco di Gasperini che soprattutto in Europa con la fisicità a tutto campo fa la differenza.

Il gruppo G ha raggruppato quattro squadre tutte sullo stesso livello. Difficile dare un pronostico fra Lilla, Siviglia, Salisburgo e Wolsfburg. Certo il Siviglia ha elementi di primo piano come Suso e Rakitic e non dovrebbe faticare molto a passare.

Infine nel gruppo H, Juventus e Chelsea contro Zenit e Malmoe. Non c’è storia sulla carta, ma andare in paesi scandinavi in inverno potrebbe essere una trappola  per atleti abituati a climi miti.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Champions League