Venezia, per l’esterno Dennis Johnsen due buone notizie: nessuna lesione al tendine e il prolungamento del contratto al 2025.

Un sospiro di sollievo per Johnsen ma anche per il tecnico Paolo Zanetti: l’infortunio subito dall’esterno nella ripresa della gara contro la Fiorentina è meno grave di quanto temuto. Questa la nota della società lagunare: “L’esplorazione chirurgica della ferita retromalleolare peroneale destra di Dennis Johnsen, eseguita presso il Policlinico San Marco di Mestre dal Dott. Andrea Postorino in presenza del medico sociale Dott. Filippo Vittadini, non ha evidenziato alcuna lesione tendinea. I tempi di recupero sono stimati in circa 3 settimane”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Sassuolo-Venezia: probabili formazioni e dove vederla

Venezia, prolungamento fino al 2025 per Johnsen

Per Johnsen le buone notizie non si fermano alla situazione fisica, ma arrivano anche a livello contrattuale. Il giocatore ha rinnovato e adeguato il proprio contratto, portandolo in scadenza nel 2025. Questo il comunicato del club arancioneroverde. “Il Venezia FC è lieto di annunciare il prolungamento del contratto con l’ala della nazionale norvegese Dennis Johnsen fino al 30 giugno 2025. Johnsen, 23 anni, è arrivato a parametro zero nell’agosto 2020 dopo aver trascorso le tre stagioni precedenti all’Ajax, dove ha collezionato cinque presenze in prima squadra e 41 presenze nell’Under 21, oltre ad aver indossato in prestito le maglie dei club di Eredivisie Heerenveen e PEC Zwolle.

Nel corso della stagione 2020/21 Johnsen ha collezionato 39 presenze con 7 gol e 5 assist tra Coppa Italia, Regular Season e Playoff di Serie B, contribuendo in maniera importante al ritorno del Venezia in Serie A dopo 19 anni. In questa stagione, Johnsen ha disputato da titolare tutte le partite di Campionato e di Coppa Italia, che gli sono valse la convocazione con la nazionale della Norvegia, con la quale ha esordito nel match di qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA 2022 contro il Montenegro nella vittoria per 2-0. Congratualzioni, Dennis”.