Il calciomercato dei giallorossi è entrato improvvisamente nel vivo. Dopo la trattativa lampo con la Juventus chiusa nel giro di pochissime ore, che ha permesso l’approdo nella capitale da parte di Leonardo Spinazzola e il trasferimento in bianconero di Luca Pellegrini con un conguaglio di circa 10 milioni, la Roma in questi giorni dovrà vedersela con il nuovo assalto dello Shangai Shenua per Stephan El Shaarawy.

Nelle scorse settimane il “Faraone” aveva dichiarato la sua volontà di rimanere in Europa data la sua giovane età, per continuare a competere nel calcio che conta. L’offerta faraonica della società cinese era di 16 milioni di euro a stagione per tre anni, un’ingaggio da capogiro che però l’italo-egiziano aveva rispedito al mittente. Trattativa che si è riaccesa in queste ultime ore, con lo Shangai che ha proposto un’ulteriore offerta folle, 40 milioni più ulteriori bonus che potrebbero convincere il giocatore ad accettare il trasferimento.

Stephan El Shaarawy, però, ha il contratto con i giallorossi in scadenza nel 2020. Le due parti stanno discutendo da tempo un possibile rinnovo, con la Roma che non ha alcuna intenzione di perderlo a zero. Naturalmente una possibile proposta di rinnovo dei giallorossi, non potrà mai avvicinarsi alle cifre folli proposte dallo Shangai Shenua.

Dal momento che l’attaccante giallorosso accettasse la nuova offerta cinese, resterebbe da convincere proprio la società capitolina: la Roma potrebbe essere accontentata con 15 milioni di euro più altri 5 di bonus. La trattativa è aperta e le possibilità che possa chiudersi positivamente per il club cinese sono tante.