È arrivata ieri sera l’ufficialità per il rinnovo di Edin Dzeko. L’attaccante Bosniaco ha firmato un rinnovo che lo legherà ai giallorossi fino al 2022 con cui percepirà un ingaggio di 3 milioni a stagione più bonus. Dzeko arrivato alla Roma nell’estate del 2015, per circa 15 milioni di euro, con cui ha collezionato 179 presenze, 87 gol e 38 assist, il quale rinnovo chiude definitivamente le porte all’Inter che ha corteggiato il calciatore per tutta l’estate.

Come cambia il mercato delle altre

Il rinnovo, e dunque mancato arrivo di Dzeko all’Inter, cambia decisamente il mercato italiano, andando a bloccare e cambiare i possibili affari che sembravano fattibili prima della firma sul rinnovo del giocatore.

Mercato Inter: e adesso?

Nei piani dell’Inter era previsto l’arrivo di Dzeko per comporre insieme a Lukaku il duo di attacco di Antonio Conte, ma ora si vede uno sconvolgimento dei piani neroazzurri. L’inter può contare sulla carta Icardi, molto richiesto in Italia, per raggiungere un nuovo attaccante. L’idea è quella di cedere l’Argentino a Napoli o Juve in cambio di uno tra Milik o Dybala, o addirittura incassare dei soldi per raggiungere un terzo calciatore. Gli altri nomi sono: Ante Rebic, attaccante classe ’93 di proprietà del Eintracht Francoforte; Fernando Llorente, attaccante classe ’85 attualmente svincolato che ha già giocato per Antonio Conte; Timo Werner, classe ’96 di proprietà del Lipsia, Alexis Sánchez, classe ’88 in uscita dal Manchester United(si svincolerebbe nel caso). L’ipotesi di una permanenza di Icardi in neroazzurro è da escludersi a priori in quanto il giocatore è in forte rottura con il club.

Mercato Juve: chi parte?

Se l’Inter ha necessità di comprare un attaccante, la Juventus in senso opposto ha necessità di vendere. I giocatori in uscita sembrerebbero essere Rugani e Higuain, il primo sembra ormai pronto ad andare alla Roma per sostituire Manolas, andato a Napoli, mentre Higuain sembrerebbe essere una grande incognita di mercato in quanto era pronto a sostituire Dzeko alla Roma in caso di cessione all’Inter. L’unica destinazione possibile sembrerebbe essere il Monaco, ma le parti devono ancora raggiungere un accordo. C’è la concreta possibilità che il Pipita rimanga a Torino visto l’arrivo del nuovo allenatore, Maurizio Sarri, che era riuscito ad esaltarne le qualità nel periodo del record di gol a Napoli. La cessione dell’attaccante Argentino era legata alla possibilità che Icardi venisse alla Juve, ma avendo la certezza di piazzare facilmente Higuain alla Roma, adesso le carte cambiano e per raggiungere l’argentino neroazzurro sarà prima necessario trovare una nuova sistemazione per il Pipita. Dybala invece, sembra essere la chiave giusta per l’affare. L’ipotesi di uno scambio del cartellino dei due Argentini sembra la più fattibile al momento per i due club.

Mercato Napoli: che si fa?

Anche il Napoli era subordinato all’affare Dzeko-Inter, in quanto un mancato arrivo di Higuain alla Roma successivamente alla cessione di del Bosniaco, aumenterebbe le possibilità di un approdo di Icardi al Napoli. E cosi è infatti. Pare che il Napoli stia conducendo la trattativa per portare l’Argentino al club partenopeo. Dopo il colpo Lozano, Aurelio De Laurentis vorrebbe regalare ai propri tifosi un altro grande colpo di mercato, però è necessario prima cedere un attaccante, in quanto il reparto parrebbe essere completo. L’opzione più palpabile è quella di uno scambio Milik-Icardi che andrebbe a soddisfare entrambe le parti. L’arrivo dell’attaccante interista richiederebbe un sacrificio da parte del Napoli, che si giungerebbe con la cessione del Polacco, che sia all’Inter o altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *