L’entusiasmo a Firenze non si placa, la ventata di genuinità portata da Commisso e dal suo braccio destro Barone sta galvanizzando la tifoseria viola che ha già sottoscritto oltre 15 mila abbonamenti, praticamente a scatola chiusa. Sulla fiducia. Entusiasmo da parte della proprietà esplicitato dal ringraziamento live di Barone e di Commisso, al telefono dall’America, quando dall’altra parte del mondo erano le 4 di notte, fatto ai tifosi che erano in coda per sottoscrivere l’abbonamento. La smania della tifoseria non si è fermata neanche davanti alla delusione di aver visto la maglia viola due giocatori ricchi di fascino, temperamento e tecnica, che hanno deciso di declinare la proposta viola, per una scelta di vita, differente tra loro: De Rossi e Nainggolan.

Nomi per il centrocampo

Pradè è alla ricerca dei nomi giusti per la mediana, che è il reparto che ha bisogno di maggior inventiva, nella scelta degli uomini, e quantità. Acquistato Boateng, che può esser un jolly dalla mediana all’attacco. Il primo della lista, che pare avere raggiunto già un accordo con gli uomini mercato viola è Diego Demme, incontrista di origini italiane del Lipsia. Cresciuto insieme alla squadra con cui ha condiviso il percorso dalla terza lega tedesca alla Champions. La squadra tedesca partita da doppie cifre potrebbe”accontentarsi” di 8 mlioni. Il nome per la regia può essere di Rongier del Nantes. I due club hanno già lavorato insieme per Lafont: il prezzo del metronomo classe 1994, 18 milioni, è ancora alto. Il giocatore è appetito in Premier, se nei prossimi giorni non ci saranno novità Pradè potrebbe affondare il colpo.

Sahin il nome nuovo

Nuri Sahin il turco classe 1988, al Werder Brema con il contratto in scadenza nel 2020, potrebbe essere un’intuizione di mercato. Giocatore di grande classe, mancino, negli ultimi anni forse penalizzato da qualche infortunio di troppo è stato un colonna del Borussia Dortmund di Klopp con passaggi anche al Real Madrid e Liverpool