Massimo Pavan, vice direttore di TuttoJuve.com ha parlato ai microfoni di Radiobianconera, esprimendo delle opinioni circa la bontà di alcune possibili operazioni di mercato. “La Juve a mio giudizio non deve spendere per acquistare giocatori, che invece potrebbe prendere a zero, accordandosi tra sei mesi. È il caso di Milik del Napoli“. De Laurentiis vorrebbe un assegno da 50 milioni, per un calciatore che a giugno 2021, sarà libero e svincolato. Ecco quindi che secondo il giornalista bianconero, un presidente non può chiedere certe cifre.

Pavan, i rischi collegati all’affare Milik

Dovrà quindi adeguarsi ai costi di cartellino che questa situazione può esprimere. In caso contrario rischia seriamente di perdere il calciatore senza intascare nemmeno un euro. Secondo Massimo Pavan quindi la Juve e gli altri Club interessati a Milik hanno il classico coltello dalla parte del manico. Il presidente del Napoli poi potrà provare a fare la voce grossa, non abbassando le pretese. Il risultato però sarebbe quello di restare con un pugno di mosche in mano, perdendo inoltre un patrimonio e diversi milioni di euro. Un’operazione rischiosa, che in un periodo di crisi economica cosi marcato, difficilmente potrà permettersi nessuna società.