Il mercato crociato è decisamente entrato nel vivo grazie agli arrivi di Karamoh e di Hernani. Solo con questi due calciatori, il Parma ha già speso una cifra che si aggira intorno ai 15 milioni più bonus (13 milioni per l’ex Inter, e 1 milione più bonus intorno ai 4 milioni per Hernani). Questo fa capire quanto sia alta l’ambizione della società ducale. Oltre ai due sopra citati, a rafforzare la rosa di D’Aversa sono “tornati” Grassi e Sepe, entrambi a titolo definitivo dopo il prestito dello scorso anno. In difesa é arrivato Dermaku, centrale/terzino sinistro, dotato di gran fisico e buon piede. Anche il secondo portiere è già stato trovato: sarà infatti Colombi, ex Carpi, a prendere il posto del partente Frattali. Altro rinforzo importante é quello di Laurini, terzino destro arrivato dalla Fiorentina.

Per quanto riguarda le trattative, la priorità é la punta: i nomi più caldi sono senza dubbio quelli di Cornelius e Barrow, entrambi di proprietà Atalantina, con il primo molto vicino a vestire la crociata. Si segue sempre la pista Inglese, mentre il sogno Balotelli sembrerebbe essersi dissolto. In difesa rispunta il nome di Skrtel, ex Liverpool, un colpo che potrebbe ricordare l’operazione Alves. Altro giocatore sotto i riflettori è Pezzella, azzurrino di proprietà dell’Udinese, che sembra essere davvero vicino al Parma.