Oggi il Napoli raggiunge Dimaro Folgarida per l’inizio della stagione azzurra, che sarà targata Ancelotti.

Ieri i giocatori e tutto lo staff tecnico si sono riuniti presso l’hotel Vesuvio di Napoli, dove, tra vecchie e nuove conoscenze , si è respirato un clima di grande entusiasmo a proposito della nuova stagione 2018/2019.

I calciatori hanno avuto l’occasione di conoscere il nuovo tecnico ed iniziare anche ad abbozzare discorsi di natura tattica.

Fuori dall’hotel la solita folla di supporters che ha quasi bloccato il lunogomare di via Partenope.

Tra gli assenti ci sono stati i giocatori impegnati nel mondiale, le cui vacanze (brevi)iniziano praticamente adesso e l’idolo Mertens che stasera sarà impegnato nella semifinale contro la Francia.Già da 9 anni il Napoli si raduna presso lo splendido hotel Rosatti a Dimaro, nella meravigliosa val di Sole, e, come da tradizione, ad attenderlo vi saranno moltissimi tifosi che hanno già fatto registrare il tutto esaurito presso le varie strutture alberghiere del posto.

Inutile sottolineare che la curiosità maggiore riguarderà proprio il nuovo tecnico Carlo Ancelotti, che apporterà sicuramente dei cambiamenti alla organizzazione di gioco sarriana,ma che, almeno all’inizio, non comporteranno uno stravolgimento totale del precedente assetto tattico; anche se pare che il nuovo mister voglia provare Hamsik in cabina di regia.

Ecco perché il Napoli, avendo già a disposizione Diawara, non pare essere più alla ricerca di un regista.Altro aspetto importante da rimarcare è il fatto che stavolta il presidente De Laurentiis resterà a Dimaro , vicino alla squadra, per tutta la durata del ritiro, che terminerà il 30 luglio.Non solo per valutare il lavoro dello staff tecnico e vedere da vicino i nuovi acquisti, ma anche per continuare insieme al tecnico stesso ed al d.s. Giuntoli a scandagliare il mercato.

Arriverà certamente un altro terzino destro da aggiungere ad Hysai: ormai il ballottaggio è tra Lainer del Salisburgo ed Arias , nazionale colombiano del PSV, che si è fatto notare per aver disputato un ottimo mondiale.Ma nella fresca aria di Dimaro aleggia la speranza dei tanti supporters azzurri relativa all’acquisto di un grande fuoriclasse internazionale (come chiesto da Ancelotti al Presidente); e la speranza di tutti è che si tratti di Edinson Cavani.Un suo ritorno in azzurro farebbe certamente schizzare l’entusiasmo dei tifosi alle stelle, e indubbiamente la squadra ne guadagnerebbe molto in fatto di spessore tecnico.

L’amore tra il “Matador” ed il Napoli non è mai finito, anche per ammissione dello stesso fuoriclasse uruguaiano, il quale ha più volte dichiarato che verrebbe in Italia solo per
vestire di nuovo la maglia azzurra.

A tal proposito fonti attendibili riferiscono di una trattativa seria in corso tra Napoli e PSG basata proprio sul desiderio del calciatore di tornare a Napoli, dove peraltro vivono la ex moglie e le figlie: per ora ADL avrebbe offerto al calciatore un contratto da 7 milioni più bonus a stagione(la durata dell’eventuale contratto sarebbe ancora incerta), sforando nettamente il tetto massimo dei 5 milioni annui proprio del Napoli stesso.

Ora la trattativa riguarderebbe la possiblità di trovare un punto di incontro a metà strada tra l’offerta della società azzurra (50 milioni), anche grazie alla sempre più probabile cessione di Jorginho al Chelsea, e la richiesta del PSG di 60 milioni.Inoltre pare che il “Matador” stia cercando casa al Parco Matarazzo, prestigiosa residenza già di molti azzurri e dello stesso Ancelotti.Insomma le difficoltà non sarebbero insormontabili, ma è comunque il caso di “andarci con i piedi di piombo”.

NaturalmenteI tifosi sperano che , complice l’insistenza del tecnico, ADL faccia a loro e a sé stesso questo regalo.

Luigi Bianco