Kessie non è più considerato incedibile e con molta probabilità potrebbe essere venduto già a gennaio da un Milan sempre più stufo ed indispettito dai suoi comportamenti dentro e fuori dal campo. Il giocatore da inizio anno appare lento, svogliato, senza quel carattere che lo aveva reso famoso agli occhi di parecchi club ai tempi dell’Atalanta. Già la scorsa stagione qualche segnale di limite tecnico e caratteriale si era visto, ma da settembre in avanti l’involuzione è preoccupantemente proseguita tanto da costringere il tecnico Pioli a relegarlo in panchina o addirittura non convocarlo, come è accaduto durante la trasferta a Torino contro la Juventus. Difficile che questa situazione da separati in casa possa proseguire fino alla fine della stagione, pertanto si valutano le offerte che stanno piano piano arrivando dall’Italia e dall’estero.

Non solo il Wolverhampton

In queste settimane, e a dire la verità anche durante il mercato estivo, ad interessarsi al giovane centrocampista rossonero è stato il Wolverhampton, squadra che milita in Premier League e che vanta ottimi rapporti con il Milan essendo arrivata a conclusione della trattativa che ha visto Cutrone lasciare Milano proprio in direzione Inghilterra.

Ma non solo gli inglesi avrebbero messo gli occhi su Kessie, anche il Napoli sarebbe alla ricerca di un centrocampista con Giuntoli che avrebbe già iniziato a fare il filo all’ivoriano nell’attesa di sapere come andrà a finire con Allan. Arrivare a Kessie non sarebbe così impossibile, il Milan avrebbe intenzione di cederlo per i motivi sopra descritti, il Napoli avrebbe appunto necessità di rinforzare il centrocampo e la cifra potrebbe essere intorno ai 20 milioni di euro. Ricordiamo che il Milan per non generare una pericolosa minusvalenza deve cercare di vendere l’ivoriano sopra i 16 milioni, cifra assolutamente congrua e spendibile per un giocatore giovane e dalle caratteristiche tecniche ben spiccate.