Napoli: Darmian e Lobotka

Dalle dichiarazioni di ieri rilasciate dal presidente Aurelio De Laurentiis si evince sicuramente che il Napoli durante la sessione invernale di calciomercato non resterà con le mani in mano.

Il passato insegna

La scorsa stagione è servita al patron azzurro per capire quanto sia importante un rinforzo in opera in corso. Possiamo dire che dopo i rifiuti ricevuti da Politano e da Verdi lo scorso gennaio, i partenopei non hanno concluso nessun affare che potesse essere utile alla causa di mantenere il primo posto in classifica, vedendosi così scavalcare dalla Juventus durante la seconda parte della stagione.

Quest’anno invece mister Ancelotti è già all’opera per suggerire al ds Giuntoli i reparti su cui dover investire e su chi possono essere gli uomini giusti.

Il sempre piaciuto Darmian

È chiaro che in questo momento la fascia destra è quella che, a detta dei rumors, sarebbe da rinnovare. Ogni sessione di calciomercato viene accostato al Napoli il nome di Matteo Darmian, il quale riceve avances dai partenopei sin dai tempi in cui vestiva la maglia granata del Torino.

Oggi il terzino, causa il fatto di essere finito ai margini del progetto del Manchester United, ha subito una vertiginosa svalutazione rispetto a quando era allenato da Ventura. Il Napoli potrebbe quindi accaparrarsi le prestazioni del classe 89’ ad una cifra ragionevole considerando anche un ingaggio non troppo elevato per gli standard azzurri (1,8 milioni di euro all’anno).

Lobotka se parte Diawara

Visto lo scarso utilizzo del nazionale guineano, forse a causa delle caratteristiche tecniche del calciatore, il Napoli sta considerando la sua cessione o almeno il prestito vista la sua giovane età, per poter acquistare un elemento più funzionale allo scacchiere di Ancelotti. Il nome che più di tutti intriga il presidente De Laurentiis è quello dello slovacco Lobotka.

Il nome già accostato al Napoli durante la sessione estiva del calciomercato, ha una valutazione sicuramente importante (intorno ai 25 milioni di euro) ma l’eventuale cessione del cartellino di Amadou Diawara sbloccherebbe l’affare, permettendo in questo modo ai partenopei di poter sferrare il colpo decisivo per l’acquisto del giocatore.