Da qualche giorno un nome sta infiammando letteralmente il mercato dell’Inter: è quello di Luka Modric, fresco finalista dei mondiali e miglior giocatore della competizione. Sembra essere diventato proprio lui l’obbiettivo numero uno della dirigenza interista, ma strapparlo dalla corte di Florentino Perez sarà difficile.Ma andiamo per gradi.

L’apertura dell’ entourage

Stando ad indiscrezioni, l’entourage del croato, nonché lo stesso di Vrsaljko, neo acquisto interista, sembra aver proposto alla dirigenza interista il proprio assistito. Il ciclo a Madrid si ritiene ormai finito, e si apre dunque la possibilità di un un’ultimo ricco contratto in Europa. L’Inter ha accolto di buon grado la proposta degli agenti, e sta lavorando sotto traccia ad un’operazione che avrebbe del clamoroso.

Come in ogni trattativa, ci sono degli ostacoli da superare, e in questo caso sembrerebbero delle vere e proprie montagne: il primo è il patron dei Blancos Florentino Perez, che chiede il pagamento dellla clausola di 750 milioni di euro (richiesta esorbitante per un giocatore in scadenza nel 2020). In questa direzione, l’Inter può proporre un prestito molto oneroso con diritto di riscatto (l’Inter valuta il giocatore attorno ai 50/60 milioni).

Il secondo grande scoglio è il ricco contratto che attualmente Modric guadagna, si parla di una cifra superiore ai 10 milioni annui. In caso di approdo all’Inter, dovrebbe ridursi l’ingaggio e spalmarlo in più anni.

La spinta dei croati

Ma c’è un altro indizio che spingerebbe Modric direzione Milano. Sembra che i tre connazionali, Brozovic, Perisic e l’ultimo arrivato Vrsaljko, stiano convincendo sempre di più la stella croata a dire addio al Real e a provare una nuova esperienza in Italia.

Attualmente Modric si trova in vacanza con la compagna in Costa Smeralda, in Sardegna. Non appena tornerà a Madrid (fine settimana), ci sarà un incontro con Florentino Perez per capire le reali intenzioni del giocatore. La prossima settimana potrebbe prospettarsi una settimana di fuoco, tutto dipenderà solo dalla volontà del giocatore.