modric-real-inter

Dopo gli addii incredibili di Zinedine Zidane e Cristiano Ronaldo, il Real Madrid sta passando uno dei momenti più brutti della storia recente del club.

Crisi in Liga e Champions

I campioni d’ Europa, tra campionato e Champions, non riescono a vincere dal 22 settembre. In Liga sono quarti con 14 punti ma, per loro fortuna, nemmeno Barcellona e Atletico Madrid stanno brillando e la graduatoria è guidata addirittura dal Siviglia che ha un punto in più di blaugrana e Atletico e 2 lunghezze in più rel Real. Ma la sconfitta inaspettata è arrivata in Champions una settimana fa: i madrileni hanno perso 1 a 0 contro il Cska Mosca in Russia. Il tecnico spagnolo aveva le scuse delle tante assenze (Isco, Ramos e Bale su tutte) ma il tasso tecnico tra le due compagini era nettissimo.

Modric è triste, c’è rottura con Lopetegui

Uno dei casi spinosi, in casa Real, è quello di Modric. Il giocatore croato, candidato a vincere il pallone d’oro a fine anno, ha giocato veramente pochi minuti in questo inizio di stagione. Il rapporto con Lopetegui non è buono: infatti Modric ha iniziato molte partite dalla panchina ed è entrato spesso quando mancavano pochi minuti alla fine.

Il motivo? Si dice che il tecnico spagnolo vuole dosare molto le energie del centrocampista e averlo in piena forma per il momento cruciale della stagione cioè da marzo. Questa decisione non  piace al giocatore che ha già espresso la sua delusione al presidente e che vuole giocare di più. Ricordiamo che Modric ha 33 anni ed è arrivato in finale nel mondiale russo giocatosi a giugno.

L’Inter ne può approfittare?

Ricordate la storia tra l’Inter-Real-Modric? Il giocatore aveva espresso la  volontà di andare via al presidente Perez tramite i suoi procuratori. Ma il numero uno dei galacticos, dopo aver perso Cristiano Ronaldo, non poteva lasciar partire anche il miglior centrocampista del momento. Modric voleva arrivare all’Inter con Suning pronto a ricoprirlo d’oro: 4 anni a Milano a 10 milioni di euro a stagione con l’opzione di altri 2 anni in Cina. Modric aveva fiutato l’affare ma non aveva fatto i conti con la dirigenza blanca che denunciò anche l’Inter alla Fifa (storia finita senza conseguenze).

Non è arrivato nemmeno il rinnovo che gli era stato promesso. Cosa potrebbe succedere a gennaio? I nerazzurri sicuramente lo accoglierebbe a braccia aperte anche a stagione in corso, con la banda croata in prima linea, ma il Real potrebbe decidere di lasciarlo partire molto probabilmente a solo a giugno, quando gli resterebbe un solo anno di contratto. Gli interisti ci sperano veramente anche perchè Modric sarebbe utile anche a 34 anni.