L’imminente arrivo di Ralf Rangnick previsto per i primi di agosto di fatto escluderebbe la permanenza di Paolo Maldini, quantomeno nel ruolo di direttore tecnico. Il Milan però è consapevole del valore umano e dello spessore dell’ex capitano pertanto si starebbe studiando un piano per non perdere una tale professionalità. Il futuro è ovviamente ancora tutto da definire, ma la scorsa settimana con Gazidis ci sarebbe stato un lungo incontro volto a definire quanto prima la situazione. Il nuovo direttore tecnico sarà proprio lo stesso Rangnick che, salvo sorprese dell’ultima ora, dovrebbe ricoprire anche il ruolo di allenatore sostituendo così Stefano Pioli.

La proposta

La dirigenza rossonera è pronta a fare una proposta a Paolo Maldini che vada oltre a semplici funzioni di rappresentanza. Secondo quanto emerge, Gazidis avrebbe offerto a Paolo il ruolo di vice presidente operativo anche nelle scelte tecniche, una sorta di collante tra lo staff tecnico e la dirigenza, incarico attualmente ricoperto nella Juventus da Pavel Nedved.  Al momento non siamo ancora a conoscenza della decisione che Maldini prenderà, avrebbe infatti chiesto qualche giorno di tempo per riflettere sul da farsi in assoluta tranquillità. Ritengo che al momento i presupposti per trovare una sorta di collaborazione tra Rangnick e Maldini siano veramente pochi, attendiamo la risposta che siamo certi non tarderà ad arrivare.