La dirigenza vuole riempiere la casella del centrocampo con un rinforzo in grado di permettere a Franck Kessiè di rifiatare, finora infatti l’ivoriano è stato chiamato agli straordinari, la risposta è stata impeccabile, ma è poco pensabile possa continuare su questi livelli da qui alla fine della stagione quando Coppa Italia ed Europa League faranno il loro ingresso negli impegni infrasettimanali.

Sfumano due profili

Sfumano due importanti profili a lungo seguiti dai rossoneri, Soumaré Koné seguiranno infatti strade differenti, il primo difficilmente lascerà la Francia a stagione in corso, mentre il secondo – nonostante le parole del tecnico – andrà alla corte del Borussia Monchengladbach, club tedesco che ha messo sul piatto una cifra superiore a quella stanziata dai rossoneri.

Entrambi, soprattutto Soumaré, erano considerati profili assolutamente adatti per questo Milan, ma la dirigenza aveva per entrambi un piano d’azione ben definito, da qualche giorno Maldini Massara starebbero guardando verso un’altra direzione e precisamente verso Torino.

Si sta per chiudere

Non lo abbiamo visto in campo ieri sera Soualiho Meité, scelta tecnica per non compromettere il giocatore che potrebbe realmente arrivare a Milano nel giro di pochissimi giorni. Il centrocampista è da tempo un pupillo di Moncada che lo conosce dai tempi del Monaco ed il suo nome metterebbe d’accordo tutti. Meité é ancora giovane, possiede una buona tecnica individuale unita ad una straripante forza fisica, sarebbe un perfetto vice Kessié a prezzi decisamente abbordabili.

I contatti proseguiranno nella giornata di domani, per arrivare al giocatore servono 10 milioni di euro, il Milan è pronto a mettere sul piatto un milione cash con una proposta di prestito con diritto di riscatto.