In questi giorni sulla scrivania di Paolo Maldini staziona un dossier con scadenza fortunatamente non bruciante, a differenza di altri casi spinosi in analisi. Il futuro di Sandro Tonali sarebbe già scritto, andiamo a vedere le prossime mosse della dirigenza.

Milan-Tonali, un amore nato un anno fa più o meno in questo periodo, un’unione concretizzata nello scetticismo generale quando per tutti gli addetti ai lavori il classe 2000 sembrava essere destinato verso l’altra sponda del Naviglio. Tonali è uno dei migliori talenti del calcio italiano, emerso con il Brescia lo scorso anno, il giocatore ha vissuto una stagione – almeno fino ad ora – a luci ed ombre complice qualche infortunio di troppo e qualche panchina decisa dal tecnico Pioli per lasciare spazio agli intoccabili Kessie Bennacer.

Intorno al giovane classe 2000 è probabilmente mancata la pazienza, un ragazzo che solo un anno fa giocava ed incantava tutti si è trovato catapultato in un’altra realtà con maggiori pressioni, con altri obiettivi, un cambiamento radicale per il quale serviva soprattutto tempo, cosa che a Tonali non è stata concessa e che è sfociata in qualche critica di troppo, sicuramente affrettata, certamente ingenerosa. Ma il tempo è dalla sua parte.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, un nome che mette d’accordo tutti: destini incrociati con Raiola

La decisione della società

Il Milan acquisterà a titolo definitivo Sandro Tonali, dubbi in merito non ce ne sono, la decisione è già stata presa da Paolo Maldini in accordo con la proprietà. Il club di Via Aldo Rossi riscatterà quindi Tonali per 15 milioni di euro, 10 erano già stati versati nelle casse del Brescia al momento del passaggio in rossonero ed altri 10 di bonus verranno corrisposti al raggiungimento di determinati obiettivi.

Sul ragazzo c’è la fiducia incondizionata della società, una mossa importante per il futuro con l’augurio che possa trovare un maggiore utilizzo in campo, con la tanto agognata qualificazione in Champions occasioni per mettersi in mostra e giocare con continuità ci saranno sicuramente, dovrà essere bravo a coglierle con la preziosa esperienza di un anno in più.