Domani 3 gennaio apriranno ufficialmente i battenti del mercato invernale con le squadre impegnate in queste ultime settimane a cercare rinforzi di qualità e come ogni anno i nomi sono i più disparati, da vere e proprie suggestioni a colpi già definiti in attesa di essere contrattualizzati. Il Milan, nonostante i paletti del fair play finanziario, in questa fase è molto attivo e Leonardo sta sondando insieme a Maldini ogni tipo di terreno ben consapevole che non potrà fare colpi faraonici – come peraltro ha già dichiarato davanti ai microfoni – e dovrà soprattutto affidarsi a fiuto, intuito e talento, tutte doti che ha ben dimostrato in questi anni di possedere quando portò in Italia gente del calibro di Thiago Silva o Kakà. Ormai archiviato presumibilmente il vero ed unico colpo di mercato, ossia Paquetà, il cui cartellino è costato 35 milioni ed incassati i no di Ibrahimovic e Muriel, il Milan è alla ricerca di una soluzione di qualità per il centrocampo ed una per l’attacco essendo questi i reparti più carenti e falcidiati dagli infortuni. Higuain e Cutrone necessitano almeno di un rinforzo, la stagione finora opaca di Calhanoglu e gli alti e bassi di Castillejo richiedono senz’altro un tempestivo intervento anche in mezzo al campo.

Proseguono i contatti per De Paul

Nelle ultime ore è tornato in auge il nome di Rodrigo De Paul dell’Udinese per rinforzare il centrocampo rossonero. Il centrocampista argentino classe 94 piace moltissimo alla dirigenza, ma si tratta di un’operazione sicuramente difficile da concretizzare già nel mese di gennaio in quanto c’è la ferma volontà dell’Udinese di non cederlo essendo il giocatore un elemento fondamentale per il raggiungimento della salvezza. Il Milan già da alcuni mesi aveva preso contatti con il procuratore dell’argentino e nel frattempo anche altre squadre italiane, in primis Napoli ed Inter, hanno manifestato forte interesse. Il costo di De Paul si aggirerebbe intorno ai 20 milioni, ma come detto la trattativa sarà sicuramente complessa.

Gabbiadini vuole tornare in Italia

Altro nome caldo che circola in questi giorni è quello di Manolo Gabbiadini, attaccante in forza al Southampton dal 2017 dopo trascorsi al Napoli, Sampdoria, Bologna ed Atalanta. Il giocatore classe 91 al Milan verrebbe di corsa in Italia per provare a tornare protagonista in un campionato sfidante e sta spingendo per la cessione in quanto nella squadra di Ralph Hosenhuttl non sta trovando molti spazi. Il club inglese chiede 12 milioni ma vorrebbe come clausola la cessione immediata o al massimo un prestito con certezza di riscatto. Il Milan sta prendendo tempo, il Southampton starebbe aspettando offerte maggiori dalla russia e dalla Turchia pertanto non me la sento di scrivere che la trattativa sia in stato avanzato, sicuramente è una possibilità che potrebbe concretizzarsi e sarebbe gradita sia al tecnico gattuso che a Gabbiadini le cui doti non si discutono, starà alle due società lavorare per trovare un accordo.