Jean Clair Todibo è finito nei radar del Milan e sembrerebbe che la dirigenza rossonera sia intenzionata a fare sul serio per portare a Milano il centrale difensivo già per il mese di gennaio. L’esigenza di un ulteriore rinforzo in difesa viene giustificata dal fatto che Musacchio e Duarte, al momento out per infortunio, non convincono del tutto, mentre Caldara non offre ancora garanzie su una tenuta fisica prolungata nel tempo. La stagione è lunga ed è meglio cautelarsi se si vuole tentare di scalare la classifica per tentare di arrivare a ridosso delle coppe.

Al lavoro per un prestito

Arrivare al giovane difensore blaugrana non sarà senz’altro facile, in essere infatti esiste una clausola rescissoria assolutamente improponibile ed insostenibile per i rossoneri, ossia 150 milioni di euro. Secondo quanto riportato nell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport servirà rivedere tale clausola rescissoria al fine di ottenerne uno sconto che potrebbe essere abbattuto del 90%, solo allora infatti ci sarebbero le condizioni per potere intavolare una trattativa seria e concreta. Ancora da sciogliere parecchi nodi, oltre al prezzo di acquisto che potrebbe quindi aggirarsi sui 10 milioni, la questione spinosa sarà anche quella della formula. I blaugrana sarebbero favorevoli ad un prestito, ma gradirebbero inserire la clausola di recompra, cosa che al momento il Milan non vorrebbe, la dirigenza rossonera infatti avrebbe proposto un prestito con diritto di riscatto. In queste giornate di dicembre si lavorerà su questo versante, l’ipotesi che Todibo possa approdare in rossonero è abbastanza concreta, su di lui il pressing di Paolo Maldini si sta facendo ogni giorno più insistente.