Il Milan ci prova, alla corsa per Gaetano Castrovilli risponde “presente” e cercherà con i mezzi a sua disposizione di convincere il giovane talento a lasciare Firenze per dirigersi a Milano, sponda rossonera. Non sarà un’impresa facile, ogni trattativa per il Milan è sempre cosa ardua, soprattutto se si tratta di talenti su cui hanno messo gli occhi anche altri club e nello specifico Inter e Juventus monitorano il ragazzo già da diversi mesi. Ma i rossoneri hanno un’arma in più e non sono i soldi.

La maglietta di Ronaldinho

Curioso aneddoto quello di Castrovilli il quale al provino del Bari si presentò con la maglia di Ronaldinho, suo idolo insieme a Kakà. Il Milan è la sua squadra del cuore, in casa possiede infatti un dvd di Shevchenko visionato allo sfinimento. Il ragazzo non ha mai nascosto questo amore per la maglia rossonera, basterà per acquistarlo? Difficile, ma non improbabile.

Paquetà arma di scambio

Consideriamo la situazione di Paquetà, al momento fuori dai progetti del club di Via Aldo Rossi il quale difficilmente rimarrà in rossonero. Il fantasista brasiliano piace moltissimo alla Fiorentina che vorrebbe provare a rilanciarlo in grande stile. Il Milan valuta Paquetà 30 milioni, cifra che consentirebbe di non registrare minusvalenze, mentre Castrovilli servirebbero 40 milioni. Viene quindi logico pensare che i due club possano trovare un accordo inserendo i due giocatori nella trattativa, ma al momento siamo soltanto nel campo delle ipotesi, ma l’interesse esiste ed è reale.