All’alba di una nuova settimana arrivano le parole di uno dei giocatori simbolo dell’attuale Milan. Parole inequivocabili che lasciano pensare solo ad una cosa. Andiamole a leggere qui di seguito.

Milan, nella giornata di ieri durante il raduno con la sua Costa d’Avorio è andata in scena una sinfonia che tutti i tifosi rossoneri bramavano dalla voglia di ascoltare. Musica per le orecchie dei milanisti, a parlare infatti è stato Franck Kessie, uno dei giocatori più importanti ed anche uno tra i più chiacchierati di queste ultime settimane.

Il suo ritardo nel rinnovare un contratto scadente nel 2022 strideva con l’amore sempre dimostrato verso i colori rossoneri, un agente – Atangana – che sembrava volere alzare ogni proposta della dirigenza per arrivare a fine anno con il suo assistito a parametro zero.

Ma ha parlato Kessie, evidentemente stufo e disturbato da tutto questo rumoroso brusio di fondo. Ed eccole le sue parole che non danno adito ad interpretazioni diverse:” Ora i Giochi, ma quando torno dalle Olimpiadi sistemo tutto. Voglio solo il Milan, Maldini e Massara conoscono il mio pensiero. Sono orgoglioso di avere scelto il Milan e non è mia intenzione volere andare via. La preoccupazione dei tifosi? Capisco, ma devono stare tranquilli. Io mantengo sempre la parola, dovrebbero conoscermi. Non ci saranno problemi, mi piace quando gli ultrà cantano Un Presidente, c’è solo un Presidente……Ecco, io voglio esserlo a vita, almeno quella calcistica……..”,