Il fallo con cui Ante Rebic ha lasciato in dieci i rossoneri non è affatto piaciuto alla dirigenza, la gara di ieri in parità numerica si sarebbe anche potuta portare a casa in considerazione della giornata storta della Juventus e di molti dei suoi interpreti, Cristiano Ronaldo su tutti. Un’autentica follia davanti agli occhi dei dirigenti Gazidis Maldini che a fine gara avrebbero anche pensato di sanzionare il croato.

Nessun polso duro

Il club a bocce ferme avrebbe però deciso di non sanzionare Ante Rebic nè di fargli saltare qualche gara. La decisione è da interpretare in due modi, da un lato il gesto è stato interpretato come impulsivo, carico magari di pressioni, dall’altro in attacco c’è proprio solo a Rebic, impossibile quindi farlo accomodare in tribuna in mancanza anche di Ibra fuori per infortunio.