Il Milan nella casella centrale difensivo aggiungerà sicuramente un nome, questa è la volontà della dirigenza rossonera, nonostante il buon apporto in termini di prestazioni e qualità da parte del giovane Kalulu. I nomi che circolano intorno all’ambiente rossonero sono più o meno gli stessi da tempo e, salvo sorprese, sono circoscrivibili al momento a tre: MilenkovicSimakan Kabak in rigoroso ordine di probabilità.

Cerca casa a Milano

Noi di Calcio Style esattamente una settimana fa avevamo dato la notizia che Milenkovic ha dato ordine ad un suo agente di trovargli casa a Milano. Nel capoluogo lombardo come sappiamo c’è anche l’Inter, ma la necessità dei rossoneri unita al fatto del lungo corteggiamento che continua da mesi farebbe di certo pensare ad un reale interessamento del club di Via Aldo Rossi.

In realtà l’operazione sembrava quasi certa in estate con Milenkovic che non vuole rinnovare il rapporto con i viola, resta sicuramente complicato un trasferimento a gennaio con la squadra di Prandelli che nonostante la bella vittoria contro la Juventus non naviga di certo in buone acque e non potrebbe quindi permettersi al momento di perdere uno dei suoi giocatori più pregiati.

La trattativa non sarà di certo facile, non lo era stata in estate, difficilmente lo sarà adesso ed i limitati tempi del mercato invernale potrebbero non permettere ai due club di accordarsi decidendo di rimandare in estate il passaggio del difensore.

Il piano B

Maldini non vuole di certo farsi cogliere impreparato ed avrebbe già raggiunto un accordo di massima con Mohamed Simakan, centrale in forza allo Strasburgo.

Intorno alla cessione c’è un retroscena che porta la data dell’estate scorsa quando all’ultima giornata di mercato la dirigenza rossonera aveva mandato un aereo privato a prelevare il giocatore per portarlo a Milano. L’operazione era praticamente fatta, ma all’ultimo lo Strasburgo ha alzato le pretese fino a 25 milioni convinto che il Milan avrebbe accettato pur di non tornare a casa a mani vuote. Maldini invece è stato di diverso avviso ed ha preferito stoppare all’ultimo la trattativa con la convinzione di riprovarci più avanti.

E la mossa dell’ex capitano rossonero si è dimostrata corretta, lo Strasburgo non naviga in buone acque, ha necessità di vendere e potrebbe sacrificare proprio lo stesso difensore classe 2000 che al Milan si trasferirebbe molto volentieri. Le nuove cifre dell’operazione sono intorno ai 15 milioni di euro con i rossoneri che ne offrono 12, l’eventuale differenza potrebbe essere compensata dai bonus.

Riteniamo però che al momento Simakan rimanga il piano B nell’attesa di capire le mosse e soprattutto le richieste della Fiorentina per Milenkovic.