Ormai lasciato alle spalle il mercato estivo, il Milan è alle prese con la spinosa questione legata ai rinnovi, si tratterà a breve con Mino Raiola per l’estremo difensore Gianluigi Donnarumma e tra pochi giorni verranno valutate con attenzione anche le richieste di Calhanoglu. Il giocatore turco è stata la vera sorpresa del Milan del post lockdown, le doti tecniche non erano mai state in discussione, ma dal trequartista ci si aspettava sempre di più e negli anni scorsi troppo spesso era stato utilizzato anche in ruoli non propriamente suoi.

Grazie all’arrivo di Stefano Pioli ed alla grande mano offertagli da Zlatan Ibrahimovic, Calhanoglu è sbocciato diventando il bellissimo giocatore in grado di segnare e sfornare assist con incredibile continuità. Impossibile allo stato attuale dell’arte ipotizzare un Milan senza di lui.

Rinnovo complicato?

In questi giorni stiamo leggendo di un rinnovo complicato, addirittura si ipotizza un addio a parametro zero. La nostra posizione è molto chiara, smentiamo qualsiasi ipotesi di un addio di Calhanoglu. Il giocatore turco sta molto bene al Milan e, come detto, ha creato un particolare rapporto con Ibrahimovic sia in campo che fuori. Superati i problemi famigliari che per troppo tempo non lo hanno reso libero mentalmente, ora Calhanoglu vuole riprendersi il Milan ed esserne uno dei protagonisti di questa e delle prossime stagioni.

Ovviamente chiederà un adeguamento dell’ingaggio, attualmente percepisce 2,5 milioni a stagione e tra una decina di giorni il suo agente Gordon Stipic sarà a Milano per incontrare la dirigenza rossonera e discutere sul rinnovo. Al momento ci teniamo a precisare che non ci sono ancora stati incontri tra il procuratore e la dirigenza e tutto questo può essere interpretato come un segnale di assoluta tranquillità da parte di tutti gli attori in scena sul fatto che il rinnovo ci sarà.