Tiemouè Bakayoko è un obiettivo del Milan, lo ripetiamo ormai da parecchi giorni e tutti gli indicatori in nostro possesso rafforzano questa tesi. I rossoneri hanno come obiettivo primario rinforzare la mediana e, nonostante il nome di Florentino piaccia molto soprattutto a Rangnick, potrebbe essere proprio il francese a fare ritorno a Milano dopo un anno. Bakayoko ha lasciato un ottimo ricordo in campo, mister Gattuso era riuscito a formarlo e plasmarlo fino a farlo diventare un eccezionale recupera-palloni di cui, dobbiamo dirlo, in questa stagione si è molto sentita la mancanza.

Le mosse del Milan

Bakayoko tornerà al Chelsea dopo un’annata di certo non entusiasmante con il Monaco, ma non rientrando nei progetti futuri del tecnico inglese Lampard, ecco che potrebbe venire messo sul mercato. Solo allora il Milan si farà sotto proponendo un’offerta che contempli un taglio dell’attuale ingaggio, altrimenti non sostenibile per il club. Ricordiamo che attualmente Bakayoko percepisce 6 milioni di euro e dovrebbe quindi accettare quantomeno di dimezzarlo, potrebbe quindi non accettare.

Coppia Bennacer-Bakayoko

Il Milan sogna di creare una coppia di centrocampo composta da Bennacer e Bakayoko in modo tale da liberare l’algerino da compiti squisitamente difensivi e consentirgli di giocare come mezzala, ruolo dove peraltro ha vinto il premio come migliore giocatore in Coppa d’Africa la scorsa estate. Bakayoko davanti alla difesa rappresenterebbe un muro difficilmente superabile, soprattutto se tornasse a Milano con quella voglia e quella grinta a cui ci aveva abituati. Il desiderio del giocatore è da sempre quello di tornare, resterà da capire quali sacrifici economici sia disposto ad accettare.