Sono a volte le semplici suggestioni a trasformarsi in veri e propri colpi di mercato, magari all’ultimo istante prima del gong che sancisce la fine delle ostilità delle trattative. Come poteva succedere al Milan ad agosto con Icardi, lo abbiamo riportato noi in anteprima a pochi giorni dalla chiusura del mercato estivo quando i rossoneri chiesero all’Inter informazioni sull’attaccante poi dirottato in prestito al Psg. Era stata Wanda Nara, moglie ed agente del calciatore, a confessarlo poche settimane dopo.

Addio al Psg

Icardi probabilmente lascerà Parigi, nonostante il Paris Saint Germain stia cercando di riscattarlo. I francesi vorrebbero acquistarlo a meno dei 70 milioni pattuiti ad agosto con l’Inter, Leonardo avrebbe addirittura proposto 50 milioni cash, ma al momento la trattativa è in stand-by su volere del giocatore stesso. Entro il 31 maggio si dovrà arrivare ad una conclusione di massima, ma come detto, ad Icardi in questo momento non interesserebbe proseguire la sua avventura sotto la torre Eiffel.

Si torna a Milano

Icardi è molto legato alla famiglia, durante questi mesi l’attaccante ha sofferto la lontananza dalla moglie e dai suoi bambini, nonostante la resa sul campo da gioco sia comunque stata ottima. Difficilmente l’argentino sarà disposto a proseguire ancora questa lontananza e ben sappiamo che la moglie Wanda, per impegni lavorativi e famigliari, non lascerà di certo Milano.

Più probabile quindi che sia Icardi a tornare a vivere a Milano per permettere ai figli di proseguire le scuole in questa città insieme alla moglie che sarà quindi libera di proseguire le sue attività televisive in Italia.

Juventus o……..Milan?

La Juventus da tempo corteggia Icardi, i bianconeri avrebbero le disponibilità economiche per il grande passo, ammesso non stiano seguendo altri profili a centrocampo. La soluzione di Torino andrebbe benissimo all’attaccante che potrebbe vivere a Milano e in un’ora di auto raggiungere i campi di allenamento bianconeri, ma resta un unico grande interrogativo. L’Inter lascerà andare Icardi a Torino per rinforzare una diretta avversaria in vista di un campionato – il prossimo – dove l’Inter può essere una delle squadre maggiormente accreditate per lo scudetto?

Ed inoltre, Marotta sarà disposto a fare questo regalo all’ex collaboratore Paratici con il quale non correrebbe proprio del buon sangue?

Bomber cercasi

Dopo il probabile addio di Zlatan Ibrahimovic il Milan avrà necessità di ricorrere al mercato per assicurarsi una punta degna di nota, qualcuno che sia in grado di metterla dentro con maggiore costanza rispetto agli attaccanti via via succedutisi in questi anni.

I rossoneri sono fortemente dietro le tracce di Luka Jovic, attaccante del Real Madrid che il presidente Perez vorrebbe vender, ma senza rimetterci troppi soldi considerata la cifra di 60 milioni spesa un anno fa per averlo. La trattativa pareva in discesa, ma negli ultimi giorni stanno subentrando ostacoli che lasciano intravvedere del torbido sulla strada per arrivare all’attaccante serbo.

Difficilmente ci si affiderà ad un’altra pedina molto seguita – Boadu – reputato troppo giovane per gravarsi il peso dell’intero attacco.

Ecco quindi che si potrebbe ritentare la pista Mauro Icardi, peraltro mai del tutto tramontata dopo il no dell’estate scorsa. Ovviamente i rossoneri non disporrebbero della cifra richiesta dall’Inter, ma di fatto i nerazzurri nn hanno in questo momento la fila per venderlo alle loro condizioni ed è certo che non sono disposti a fare rientrare l’argentino nella loro rosa.

Ecco quindi che Icardi potrebbe nuovamente essere mandato in prestito, la soluzione Milan potrebbe andargli bene, con i rossoneri avrebbe la certezza di essere titolare inamovibile a pochi chilometri dalla sua famiglia.