Le dichiarazioni di Giuseppe Marotta di sabato sera hanno destabilizzato l’ambiente juventino ed aperto di conseguenza possibili scenari di cui potremo presumibilmente avere conferme nelle prossime settimane. L’ex AD piace a tutte le principali big italiane ed europee con interessamenti dell’ultima ora da parte di Inter e Real Madrid. Che ci fossero dissapori tra il dirigente ed Agnelli era cosa risaputa da tempo, ma nulla di così grave che facesse presagire ad un divorzio.

Sembra infatti che Marotta si fosse opposto al trasferimento di Cristiano Ronaldo considerata l’età e la cifra dell’operazione e pochi giorni dopo avrebbe anche espresso il suo disappunto per il ritorno di Bonucci in bianconero ed il trasferimento di Higuain e Caldara al Milan.

Accordi col Milan già in estate

La notizia di giornata sul futuro di Beppe Marotta è destinata ad accendere ulteriori suggestioni e possibili scenari, sembra infatti che al sua separazione con il club campione d’Italia sarebbe proprio dovuta ad un precedente flirt con il Milan risalente a quest’estate. Paul Singer ed il Fondo Elliott vorrebbero fortemente inserire nell’organigramma societario anche Marotta sebbene vi sia già una folta quantità di dirigenti se contiamo Leonardo, Maldini, Kakà oltre all’imminente arrivo del pezzo da 90 Gazidis previsto per il primo di dicembre.

5 i colpi in canna

Con l’arrivo di Marotta potrebbero arrivare in rossonero diversi obiettivi del suo ex club sui quali aveva lavorato alacremente sottotraccia. Ecco i nomi caldi:

JUAN CUADRADO: l’esterno colombiano è attualmente chiuso da un Bernardeschi in stato di grazia e da Cancelo ed è da tempo uno dei pupilli della società rossonera. Il ruolo di riserva ovviamente gli è sgradito pertanto potrebbe accettare al volo una soluzione che gli desse la possibilità di potersi esprimere con continuità in un club con progetti ed obiettivi ben delineati.

LUCA VIDO: attualmente militante in serie B nelle fila del Perugia, il bomber è di proprietà dell’Atalanta sebbene sia cresciuto nel settore giovanile del Milan. Autore di 4 reti in 6 partite il giocatore ha gli occhi puntati addosso da parecchie big della serie A.

KRZYSZTOF PIATEK: l’attaccante del Genoa ha iniziato la stagione come meglio non avrebbe potuto, impressionando gli addetti ai lavori con 8 reti nelle prime 6 partite. Il polacco piace alle principali big italiane ed inizia ad avere i consensi anche di alcuni team europei. La sua valutazione si aggira attualmente sui 40 milioni. Per il Genoa sarebbe un’ottima plusvalenza se si tiene conto che il calciatore è stato acquistato due mesi fa per 5 milioni di euro.

AMADOU DIAWARA: attualmente il centrocampista non sta trovando spazio nell’ 11 titolare di Carlo Ancelotti al Napoli causa le buone prestazioni di Jorginho e l’arretramento di Hamsik. Il ruolo ricoperto dal giocatore sarebbe perfetto per dare respiro a centrocampo a Biglia e pure a Kessiè. Il cartellino si aggira sui 30 milioni.

MARKO ROG: il polacco potrebbe offrire a Gattuso alternative importanti per il ruolo di esterno offensivo oltre che come mezzala essendo tatticamente duttile ed in grado di giocare sia a destra che a sinistra. Il prezzo si aggira intorno ai 25 milioni di euro.