La storia d’amore tra il Milan e Gattuso potrebbe essere arrivata al capolinea ed i sentori di un addio a fine stagione ci sono tutti, a prescindere da come andrà. Sappiamo bene quali siano gli obbiettivi in capo al tecnico, primo fra tutti arrivare tra le prime quattro per accedere alla Champions. In caso contrario il rapporto sarebbe destinato a concludersi, ma ritengo i saluti ci saranno anche in caso di qualificazione. La società è stufa di Gattuso e le troppe partite incolore sono state maldigerite da dirigenza e tifoseria che vorrebbero vedere più “garra” in un momento della stagione dove si può fare tutto fuorchè mollare soprattutto perchè le dirette inseguitrici corrono molto forte e paiono più motivate rispetto ai rossoneri.

Fatto questo decisamente inspiegabile, trovare giustificazioni dopo i novanta minuti di Parma di sabato pomeriggio è pressochè impossibile, la squadra anzichè migliorare nel gioco sta tornando indietro e l’atteggiamento rinunciatario dei giocatori è allarmante soprattutto se è lo stesso da parecchie gare. Pare proprio che nello spogliatoio aleggino gli imminenti saluti e la testa di tecnico e giocatori sia concentrata altrove. L’atteggiamento comunque non deve essere questo se in palio c’è la possibilità di ritornare nel calcio che conta e far entrare un po’ di soldi freschi nelle casse della società su cui peraltro vi sono costantemente puntati addosso gli occhi della Uefa.

La cena è servita

Galeotta potrebbe essere la cena tra il procuratore di Cristiano Ronaldo Jorge Mendes ed il tecnico Rino Gattuso in un noto ristorante milanese. L’agente è da tempo un sostenitore dell’allenatore del Milan con cui i rapporti sono ottimi e basati su reciproca stima. Gattuso sa bene quanto sia in salita la strada che lo porterà ad un’eventuale permanenza al Milan e si starebbe guardando intorno per non trovarsi impreparato e senza una squadra di un certo livello da allenare la prossima stagione.

Mendes dal canto suo potrebbe essere un ottimo sponsor per consentire al tecnico di ampliare i propri orizzonti e maturare ulteriore esperienza confrontandosi in un campionato diverso da quello italiano. La famosa cena è datata due settimane fa, all’indomani della sfida persa contro la Juventus in campionato.

Cantano sirene inglesi

Che il Milan rimanga la prima scelta di Gattuso è fuori discussione, ma per i motivi suddetti ed una convivenza non certo facile con Leonardo potrebbero esserci quasi le valigie pronte con destinazione Inghilterra. Il Newcastle potrebbe essere la squadra con la quale Ringhio avrebbe la possibilità di rimettersi in gioco in un campionato, la Premiere League, sicuramente sfidante e che lo affascina. Il nome di Gattuso tra i possibili papabili è venuto fuori a seguito delle difficoltà ultimamente emerse tra il club inglese e l’attuale tecnico Rafa Benitez le cui posizioni sul rinnovo di contratto paiono distanziarsi col passare delle settimane.

Sicuramente, se possiamo definirla trattativa, siamo agli albori e le prossime cinque giornate di campionato sapranno dirci qualcosa di più, ma ritengo l’ipotesi inglese come molto concreta ed assolutamente fondata.