Gianluigi Donnarumma con molta probabilità non sarà un giocatore del Milan durante la prossima stagione, gli 8 milioni di euro richiesti dal suo agente Mino Raiola fanno pensare non ci potrà mai essere accordo ed i rossoneri dal canto loro non stanno accelerando per mettersi ad un tavolo e provare a trovare una soluzione. Troppo ghiotta l’opportunità di fare una plusvalenza totale, una di quelle operazioni che tutte le squadre vorrebbero fare, ossia “tirare su” un ragazzo dalla Primavera e rivenderlo dopo pochi anni per cifre a sei zeri, soprattutto se il club in questione è obbligato a fare plusvalenze dal fair play finanziario. Ci sarebbe da stupirsi se Donnarumma rimanesse, ma difficilmente ritengo che accadrà.

Balzo in avanti del Real Madrid

Gigio è nel mirino del Paris Saint Germain da almeno un anno, Leonardo provò già in estate a trovare la formula giusta, ma la trattativa non decollò. I francesi rimangono sicuramente tra i favoriti, ma attenzione anche al Chelsea la cui offerta, stando a quanto riferito dai tabloid inglesi, pareva avvicinarsi ad una cifra intorno ai 60 milioni di euro che ritengo eccessiva per un portiere che tra un anno si potrebbe acquistare a zero in quanto il contratto scadrà nel 2021. Se aggiungiamo anche l’emergenza legata al Coronavirus, la cifra ritenuta corretta va verso la direzione dei 40 milioni, che rimane di tutto rispetto.

Notizia di queste ore un forte, fortissimo interessamento anche del Real Madrid che non è soddisfatto dal rendimento di Courtois e nutre parecchi dubbi sul suo vice Areola arrivato in prestito dal Psg. Florentino Perez avrebbe quindi intenzione di mettere mano al portafogli per dare l’assalto a Donnarumma su cui il tecnico Zidane ha sempre espresso giudizi di stima.