La trattativa per il rinnovo del contratto di Gianluigi Donnarumma sta entrando giorno dopo giorno sempre più nel vivo. Il portierone rossonero avrebbe giurato amore verso la maglia del Milan e vorrebbe prolungare la sua permanenza, cosa assai gradita alla dirigenza se non fosse per una questione che preoccupa non poco: l’ingaggio.

Gigio percepisce attualmente 6 milioni a stagione, quasi tre volte il salary cap imposto dalla proprietà Elliott, senza considerare le richieste dell’agente Mino Raiola che per rinnovare il contratto chiederebbe un aumento dell’ingaggio ad 8 milioni, cifra al momento impensabile per il Milan.

Il tesoretto

Il Milan avrebbe però un piano per il prolungamento del contratto al suo giovane portiere grazie ad un tesoretto ricavato dalla cessione di due giocatori, mi riferisco a Lucas Paquetà e Franck Kessiè. Entrambi potrebbero essere sacrificati per riuscire a reperire la cifra necessaria ed accontentare Gigio. Il brasiliano è seguito attentamente dalla Fiorentina e dal Paris Saint Germain, mentre l’ivoriano ha parecchi estimatori in Premier League.